Agenzia Valerio

Lui ha fatto il pescatore per una vita, lei l’operaia fin da ragazza, lo SPI Cgil li ha premiati durante l’assemblea congressuale che si è tenuta a Cagnano Varano.

Lui si chiama Giacomo Coccia (in Foto) e ha fatto il pescatore per una vita. Oggi ha 98 anni ed è iscritto alla CGIL da quando ne aveva 20. Lei si chiama Maria Assunta Santoro (in foto), ha lavorato a lungo come operaia, ed è stata iscritta, militante e dirigente sindacale e politica fin da quando era giovane.

Per entrambi, lavoro e impegno sindacale sono stati una costante lungo l’intero arco della loro vita, anche nel giorno in cui (mercoledì 23 novembre 2022), sono stati premiati dal sindacato dei pensionati SPI Cgil durante l’assemblea congressuale che si è tenuta a Cagnano Varano. “Giacomo e Maria Assunta sono la nostra storia”, ha detto Alfonso Ciampolillo, segretario generale SPI Cgil Foggia. “Sono la storia della nostra gente, uomini e donne che hanno sempre lavorato e conoscono i valori e l’impegno necessario per difendere i diritti delle persone”.

A Cagnano Varano, la discussione e il confronto dell’assemblea congressuale si sono accesi soprattutto su tre questioni: sanità, qualità del lavoro e reddito di cittadinanza.

Kronos Bar

ADV Fini autosalone