Chiusura per 15 giorni del bar e chiusura per spaccio di un circolo ricreativo, ritenendo che le attività costituiscano una seria minaccia per la tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica.

A seguito di mirati servizi di prevenzione e repressione di attività illecite i carabinieri del comando compagnia di San Giovanni Rotondo hanno chiesto al Questore di Foggia un decreto di chiusura di un bar a Rignano Garganico, a seguito di un grave episodio di violenza consumatosi all’interno del locale, di cui si è reso protagonista il titolare del bar. L’attività resterà chiusa per 15 giorni.

A San Giovanni Rotondo i militari dell’Arma hanno segnalato e chiesto l’immediata chiusura, di un circolo ricreativo a seguito di alcuni controlli dai quali si evinceva la costante presenza di molti avventori pregiudicati e dediti al consumo e allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Il provvedimento è stato già notificato al titolare del circolo, già noto alle forze dell’ordine in seguito all’ operazione dello scorso dicembre, condotta sempre dal comando di compagnia di San Giovanni Rotondo, denominata “drug express” quando furono arrestati 14 soggetti tra pusher con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Google search engine