Agenzia Valerio

Oltre 2milioni di euro per rivoluzionare, digitalizzare e integrare una nuova offerta turistica e la proposta di un marchio identificativo.

Un marchio identificativo unico per i comuni dell’Area Interna Gargano (Cagnano Varano, Carpino, Ischitella, Monte Sant’Angelo e Vico del Gargano); la digitalizzazione e la mappatura completa di un’offerta turistica, culturale, ambientale ed enogastronomica rafforzata dall’attivazione di nuovi sentieri tematici; un sistema integrato di cartellonistica, Qr Code, portale web e pagine social per promuovere l’area e rendere fruibili piste ciclabili, cammini e una pluralità di occasioni per il turismo esperienziale.

Sono queste, in estrema sintesi, le azioni che di qui ai prossimi 13 mesi saranno implementate grazie alla Strategia di Area Interna Gargano e a due delle azioni in essa contenute: la 4.1 e la 4.2, entrambe mirate a rivoluzionare e modernizzare l’offerta turistica territoriale attraverso fondi disponibili per un ammontare complessivo di 2.260.880 euro (1.020.880 per la prima, 1.240.000 per la seconda). Lunedì 12 dicembre 2022, a Cagnano, si è tenuto il primo di cinque incontri attraverso i quali le Amministrazioni comunali coinvolgeranno ristoratori, produttori e operatori turistici per un percorso di ‘costruzione’ dal basso di tutte le azioni.A Ischitella, l’incontro si terrà oggi, martedì 13 dicembre, alle ore 18, nella sala consiliare di via VIII Settembre 18. Il terzo appuntamento si svolgerà a Carpino, lunedì 19 dicembre, dalle ore 18, nella sala consiliare di via Rocco Draicchio 6. La quarta tappa porterà la discussione a Monte Sant’Angelo, martedì 20 dicembre, alle ore 18, nella sala conferenze della Biblioteca comunale “Angelillis” di piazza Galganis 1. La chiusura del ciclo degli incontri è prevista per mercoledì 21 dicembre, alle 17, nella sala consiliare del comune di Vico del Gargano, in Largo San Domenico 1.

“Si tratta indubbiamente di una grande occasione per una svolta reale nella strada che ci deve condurre a trasformare in realtà le potenzialità enormi di questo territorio, solo in parte espresse compiutamente”, ha dichiarato il sindaco di Cagnano Varano, Michele Di Pumpo.

Soddisfatto dell’esito del primo incontro anche l’assessore Michele Coccia: “La nutrita partecipazione degli operatori turistici a questo primo incontro è davvero un buon inizio. C’è tanto lavoro da fare, dovremo farlo tutti insieme”.

Insieme, i cinque comuni dell’Area Interna Gargano si estendono su una superficie di 688,56 chilometri quadrati: un ampio fazzoletto di territorio con 36mila abitanti, il lago più grande del Sud Italia, la Foresta Umbra, due siti Unesco, uno dei luoghi sacri più belli e importanti del mondo (il Santuario di San Michele a Monte Sant’Angelo), cinque centri storici straordinari, le unicità assolute dell’Idroscalo e degli Eremi di Pulsano, una eccezionale continuità di biodiversità geomorfologica e ambientale tra colline, mare, montagna, zone umide, lago.

Oltre ai cinque comuni (Cagnano Varano, Carpino, Ischitella, Monte Sant’Angelo e Vico del Gargano), la sinergia messa in moto attraverso le azioni della Strategia di Area Interna coinvolgeranno – e lo stanno già facendo – tutti gli attori dello sviluppo territoriale, dalla Regione Puglia al Parco Nazionale del Gargano, senza dimenticare il GAL, le associazioni di categoria e ogni altra realtà rappresentativa. Un lavoro dal basso, di concertazione e coordinamento, così da calibrare gli obiettivi e le azioni concrete nel modo più utile e funzionale.

ADV Fini autosalone

ADV Fini autosalone