Agenzia Valerio

Parte il 9 aprile un corso online sull’educazione ai beni culturali incentrato sul caso studio del culto micaelico.

Dal titolo “Educare ai beni culturali, iconografia e memoria”, il corso – promossoda Crescincultura, progetto selezionato dall’Impresa Sociale “Con i Bambini” nell’ambito del “Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile” -, formerà docenti, educatori, guide culturali e ambientali, animatori culturali e studenti universitariacostruire percorsi capaci di educare con le immagini e la narrazione.

Immagini e oralità hanno accompagnato per millenni l’educazione nella storia dell’uomo e ancora, nell’era della scrittura e della comunicazione globale, giocano un ruolo fondamentale nella società e nella formazione delle culture umane. Il corso mira a utilizzare come caso studio il culto micaelico, che in occidente si diffonde a partire dal Santuario di San Michele sul Gargano, ora tutelato dall’UNESCO, per costruire un modello educativo basato sulla didattica attiva e la ricerca sul campo. Esemplificativo di come “la funzione” accomuni l’elemento materiale e quello simbolico.

I formatori sarannoAnnamaria Tripputi, ricercatrice Università di Bari, Immacolata Aulisa, docente Università di Bari, direttrice Centro Studi Micaelici, Renzo infante, docente Università di Foggia, Franco Salcuni, docente, direttore Green Cave e FestambienteSud, con interventi anche di Domenico Moretti e Claudio Grenzi.

L’attività è progettata e coordinata da Legambiente FestambienteSud, soggetto capofila del progetto Crescincultura, in collaborazione con Legambiente Scuola e Formazione, e s’inserisce tra numerose iniziative della Green Cave, il centro culturale di FestambienteSud.

Per maggiori informazioni e per iscriversi: Qui

Kronos Bar

ADV Fini autosalone