Agenzia Valerio

Si sono conclusi i lavori del “Sentiero dei due conventi”. Un itinerario di interesse naturalistico, paesaggistico e religioso che collega il convento di San Pio a quello di San Matteo.

Grazie ad un finanziamento del GAL Gargano ed al supporto tecnico del Consorzio di Bonifica Montana del Gargano è stato possibile realizzare questo percorso, lungo circa 16 km fra andata e ritorno, di grande impatto emozionale.

Particolarmente soddisfatto il sindaco Crisetti.
“Ancora una volta la sinergia fra enti (il nostro comune, quello di San Marco, il Consorzio di Bonifica Montana del Gargano ed il GAL) consente di consegnare alla comunità garganica ed a tutti i turisti che vogliono passare una vacanza esperienziale nella natura, quella che è l’infrastruttura più importante per queste finalità: il sentiero. I lavori si sono concretizzati nel recupero di antiche tracce, nella posa in opera di una specifica segnaletica e nella realizzazione di due aree di sosta e attrezzamento di punti panoramici. Un grandissimo grazie al Presidente Palmieri, del Consorzio di Bonifica M. del Gargano, e a Giovanni Russo che ha progettato e diretto i lavori, alla Cooperativa Fertilia,  per la collaborazione ed il grande impegno profuso per la migliore riuscita del lavoro, alla dr.ssa Notarangelo, direttrice del GAL, per la grande disponibilità e grazie all’assessore all’ambiente Masciale, per aver seguito da vicino e con grande interessamento i lavori”.

Il nuovo sentiero si collega alla rete di sentieri Clarisse-Monte Castellana – Monte Nero ed a quella della Difesa San Matteo-Fajarama oltre che alla Via Francigena/Micaelica, e rappresenta una delle iniziative il Comune di San Giovanni sta mettendo in campo per la valorizzazione e la manutenzione dell’intera rete escursionistica del Comune.

A breve, a questa rete si aggiungerà un nuovo percorso da San Giovanni a Cagnano Varano (Sentiero delle anguille), sempre progettato dal Consorzio con finanziamenti del GAL.

ADV Fini autosalone