Agenzia Valerio

Mercoledì 18 maggio a Carpino torna l’atteso appuntamento con i festeggiamenti in onore del suo principale patrono, San Cirillo d’Alessandria. Ad annunciarlo il Presidente del Comitato Festa.

“Era ora. Dopo ben tre anni torna a toni solenni la festa in onore di San Cirillo, patrono principale di Carpino e Dottore della Chiesa. Sarà sicuramente un giorno indimenticabile dal momento che stiamo finalmente tornando alla normalità, alle nostre abitudini, alle nostre uniche e belle tradizioni con tanta voglia di stare insieme” – ad annunciarlo il Presidente del Comitato Festa.

Il secolare patronato di San Cirillo d’Alessandria su Carpino è testimoniato dalla sua presenza nello stemma comunale dove è ritratto in abiti vescovili e con le braccia rivolte verso l’alto mentre campeggia in cielo tra due rami d’ulivo, al di sopra di un prato verde e mentre viene illuminato dal sole in alto a sinistra.

La pregevole statua di San Cirillo d’Alessandria è conservata sul primo altare della parete sinistra dell’omonima chiesa. Vestita a festa con abiti vescovili, tale scultura è stata dunque sistemata sull’apposito trono addobbato.

Durante la sfilata della processione i carpinesi osano lanciare sulle due statue i petali delle rose e delle ginestre dai balconi o dalle finestre delle loro abitazioni, oppure dalle strade percorse. Secondo la tradizione locale i petali di rosa sono da destinare alla Madonna del Rosario, mentre quelli di ginestra sono da indirizzare a San Cirillo d’Alessandria. Infatti il fiore della ginestra ha una caratteristica forma che ricorda quella della mitra episcopale e perciò è popolarmente paragonata al “cappello di San Cirillo”.

I festeggiamenti in suo onore si apriranno, anche quest’anno, con lo sparo tradizionale dei mortaretti e dalla successiva esibizione per le vie del paese del “Corpo Musicale Carpinese” diretto dal M°Angelo Di Nunzio. Alle 10.30, nell’omonima chiesa, si terrà la Concelebrazione Eucaristica presieduta dal Vicario Generale della Diocesi Don Luca Santoro, alla presenza delle varie autorità civili e militari. Al termine della Santa Messa avrà luogo la processione per le vie del paese.

In serata la festa patronale prevede alle ore 21.00 NEST TRIO in concerto – viaggio musicale attraverso le più belle hit della musica italiana – a seguire spettacolo cabaret a cura di UMBERTO SARDELLA & LUIGIA CARINGELLA dei MUDU’.  Al termine i festeggiamenti si concluderanno con lo spettacolo pirotecnico a cura della premiata ditta Nuova PiroDaunia s.r.l. di Michele Altrui in località Piscina Vecchia.

ADV Fini autosalone