Agenzia Valerio

L’Ambito Territoriale di San Marco in Lamis, comunica che sono già operativi dal 15 giugno 2023 due nuovi avvisi regionali per persone non autosufficienti con disabilità gravissima.

Le due nuove misure sono il “PATTO DI CURA 2023-24” e il “SOSTEGNO FAMILIARE” per le quali la regione Puglia ha stanziato quasi 136 milioni di euro. La misura “PATTO DI CURA 2023-24” prevede l’erogazione di una sovvenzione mensile di € 1.200, per un massimo 20 mesi, in favore dei disabili che abbiano sottoscritto un regolare contratto di lavoro con un assistente familiare formato o non formato, o un educatore/istitutore convivente o non convivente.

La misura “SOSTEGNO FAMILIARE” prevede l’erogazione di un contributo mensile di
€ 700, per un massimo di 20 mesi, in favore di disabili assistiti da un caregiver familiare, così come individuato dall’art. 1, comma 255 della L. 30 dicembre 2017 n. 205, proprio per valorizzare il ruolo di cura che riveste il familiare che si prende cura del disabile non autosufficiente. Le misure sono alternative e non cumulabili. Conseguentemente nel caso in cui venga presentata domanda per una sarà inibita dalla piattaforma la possibilità di richiedere l’altra.

Requisiti di accesso per il “PATTO DI CURA”: residenza in Regione Puglia del richiedente; non essere beneficiari della misura PRO.V.I. e/o del PRO.V.I. Dopo di Noi; essere beneficiari di indennità di accompagnamento di cui alla l. n. 18/1980 o non autosufficienti ai sensi dell’Allegato 3 del DPCM n. 159/2013 (quarta colonna “Non Autosufficienza” del prospetto in All.3); essere in possesso almeno una delle condizioni di non autosufficienza gravissima di cui al comma 2 lett. a), b), c), d), e), f), g), h), i) dell’articolo 3 del Decreto FNA 2016; avere un’Attestazione ISEE non superiore ad Euro 60.000,00 in caso di adulti (in tale ipotesi, si fa riferimento all’ISEE socio-sanitario del disabile o all’ISEE ordinario, ove più favorevole) o non superiore ad Euro 80.000,00 in caso di minorenni in relazione ai quali si fa riferimento all’ISEE ordinario o all’ISEE minorenni, quest’ultimo obbligatorio ove ne ricorrano i presupposti (cfr. art. 6 e 7 D.lgs. n. 159/2013); avere un contratto di lavoro per l’assistenza.

Requisiti di accesso “SOSTEGNO FAMILIARE”: residenza in Regione Puglia del richiedente; residenza in Regione Puglia del caregiver familiare; non essere beneficiari della misura PRO.V.I. e/o del PRO.V.I. Dopo di Noi;  essere beneficiari di indennità di accompagnamento di cui alla l. n. 18/1980 o non autosufficienti ai sensi dell’Allegato 3 del DPCM n. 159/2013 (quarta colonna “Non Autosufficienza” del prospetto in All.3);  essere in possesso almeno una delle condizioni di non autosufficienza gravissima di cui al comma 2 lett. a), b), c), d), e), f), g), h), i) dell’articolo 3 del Decreto FNA 2016; avere un’Attestazione ISEE non superiore ad Euro 60.000,00 in caso di adulti (in tale ipotesi, si fa riferimento all’ISEE socio-sanitario del disabile o all’ISEE ordinario, ove più favorevole) o non superiore ad Euro 80.000,00 in caso di minorenni in relazione ai quali si fa riferimento all’ISEE ordinario o all’ISEE minorenni, quest’ultimo obbligatorio ove ne ricorrano i presupposti (cfr. art. 6 e 7 D.lgs. n. 159/2013); possesso in capo al caregiver dei requisiti di cui all’art 1 comma 255 della l. 205/2017 da dimostrare con dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà e atto di impegno del caregiver nei confronti del disabile e dell’ambito territoriale.

Sarà possibile presentare la domanda fino alle ore 12:00 dell’ 11 luglio 2023, accedendo alla pagina Pugliasociale 

Kronos Bar

ADV Fini autosalone