Agenzia Valerio

Nel più piccolo paese del Parco Nazionale del Gargano si rinnova una delle manifestazioni più longeve in Puglia e in Italia.

Fede e tradizione: questi gli ingredienti della XXIII Edizione del Presepe Vivente che si terrà nel pittoresco e suggestivo centro storico di Rignano Garganico.

Saranno molti gli interpreti che animeranno le botteghe di antiche arti e mestieri – come “lu scarpàr”(il calzolazio), “lu scardaràn”(lavorazione della lana), “la Cantìn”(la Locanda) ed altre – allestite all’interno delle caratteristiche case grotta, che si snodano lungo il percorso che attraverserà l’intero borgo medievale, fino a giungere alla grotta della Natività, allestita nel cortile del palazzo baronale, all’ombra dell’antica torre. Al termine del percorso sarà presente un area stand dove sarà possibile degustare prodotti locali quali “caciocavallo”, “ceci”, “Musciska” oltre alle immancabili “scarpedde”, e molto altro.

Boom di visitatori per la data del 26 dicembre e si spera di bissare il 6 gennaio dalle ore 16:00 alle 21:00 con la tradizionale sfilata dei re Magi.

In ventitré anni di Presepe Vivente sono state oltre centomila le presenze registrate accorse da tutta Italia e anche dall’estero. Un successo che testimonia e gratifica quanti, negli anni, hanno contribuito a realizzare un vero e proprio laboratorio urbano di recupero e valorizzazione di antiche tradizioni, saperi e sapori.

Il Presepe Vivente di Rignano Garganico, del tipo “a percorso”, dove gli spettatori attraversano i luoghi allestiti per la rappresentazione scoprendo di volta in volta le varie scene, è caratterizzato dal fatto che le comparse interagiscono con il pubblico, catapultandolo indietro nel tempo quando all’interno di piccole case vivevano intere famiglie con i propri animali, e le giornate erano scandite dal ritmo delle stagioni.

La manifestazione è organizzata in collaborazione tra il Comune di Rignano Garganico, la Parrocchia Maria SS Assunta, l’Associazione Presepe Vivente, la Protezione Civile e il Parco Nazionale del Gargano, insieme a tanti cittadini Rignanesi.

ADV Fini autosalone

ADV Fini autosalone