Agenzia Valerio

La Provincia di Foggia ha provveduto, all’esito dell’attività svolta dalla Commissione tecnica di gara, all’affidamento congiunto dei servizi di progettazione esecutiva e di realizzazione del primo lotto della Tangenziale Est di San Severo. 


L’oggetto dell’appalto assegnato rappresenta il completamento di un’opera infrastrutturale, di cui una prima parte è stata inaugurata nel 2019, il cui valore complessivo ammonta a 36 milioni 600mila euro. 

Il primo stralcio dell’intervento, finanziato con i 18 milioni 800mila assegnati alla Provincia dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti a valere sui fondi del Piano Operativo FSC Infrastrutture 2014/2020, è stato aggiudicato all’ATI “Consorzio Stabile Building Scarl e Conpat Scarl”.

La Tangenziale Est di San Severo, correndo per la maggior parte del suo tracciato lungo l’autostrada A14, ha come obiettivo quello di formare, assieme all’altro tronco della Tangenziale Nord-Est e alla Strada Statale 16, un anello attorno a San Severo. Il nuovo tracciato rappresenta, dunque, un’alternativa utile ad “aggirare” il centro dell’Alto Tavoliere, alleggerendo il traffico sulla Statale Adriatica e collocandosi nel più ampio scenario di un significativo miglioramento delle connessioni tra le aree del Subappennino Dauno e del Tavoliere, in cui è inserito a pieno titolo anche il progetto della Strada Regionale 1.

«Si tratta di un’opera di strategica importanza per migliorare ed ammodernare la viabilità del Nord del Tavoliere, proiettata all’interno di una nuova e moderna idea della mobilità di Capitanata – commenta il presidente della Provincia, Nicola Gatta –. Con quest’assegnazione entriamo quindi nella fase propedeutica alla concreta realizzazione dell’intervento, che può continuare a trasformarsi in un risultato concreto».

«Naturalmente il finanziamento disponibile non ci permette di procedere al totale completamento dell’infrastruttura, che necessita di ulteriori 17 milioni 800mila euro – precisa Nicola Gatta –. Risorse economiche per le quali, tuttavia, la Provincia ha già avviato un importante e positivo lavoro di interlocuzione con Governo e Regione, al fine di ricevere la provvista finanziaria necessaria a poter realizzare anche il secondo stralcio di un’opera di portata storica, destinata a migliorare la sicurezza e la qualità dei collegamenti e della mobilità del territorio».

ADV Fini autosalone

ADV Fini autosalone