Agenzia Valerio

Dal 19 luglio al 31 agosto 2022. Una mostra dedicata alle Confraternite di Vico del Gargano, “un confratello, parte del popolo, diventa così il custode di un sentimento”

Il progetto Nelle viscere di un popolo nasce dalla volontà di voler indagare gli aspetti più significativi di uno dei momenti più radicati a Vico del Gargano, qual è la Settimana Santa. Osservando negli anni tutto quello che ruota intorno ai riti della Settimana Santa, un dato è certo: i testimoni viventi di questa storia sono principalmente le persone appartenenti alle cinque Confraternite del paese.

Un confratello lo è sempre, ogni giorno, ovunque esso sia. In particolare un confratello vive l’attesa della Settimana Santa durante tutto l’anno; un sentimento antico che custodisce dentro di sé, che accarezza e cura. Un sentimento radicato, viscerale, che vive in ogni luogo in cui si trovi, in ogni momento della sua esistenza.

Un confratello, parte del popolo, diventa così il custode di un sentimento che trova manifestazione nella tradizione.

Nelle viscere di un popolo, attraverso una serie di scatti fotografici, indaga nell’interiorità dei testimoni viventi di questa storia, ricercando quel sentimento sotto la loro pelle, nelle viscere più profonde del loro essere. Richiamare le viscere ha reso necessario l’esposizione fotografica in una via senza nome, che affianca l’antica chiesa di San Giuseppe. 

Questa strada, che è posta all’ingresso del labirintico centro storico vichese, è apparsa, metaforicamente, quella più idonea a rappresentare le viscere di un popolo, dove da tempo immemore i confratelli custodiscono la tradizione. Dal 19 luglio al 31 agosto a Vico del Gargano, alla via adiacente la chiesa di San Giuseppe.

ADV Fini autosalone