Agenzia Valerio

Nei forni della città sarà possibile lasciare la propria offerta, depositando il contributo in appositi salvadanai, che contribuirà alla raccolta fondi destinata all’acquisto del pane.

Dal cuore alla tavola, parte il 9 gennaio 2023 l’iniziativa solidale “Pane sospeso” in favore delle famiglie bisognose della città di San Giovanni Rotondo.

“Il pane fresco, elemento essenziale sulla tavola di ciascuno, spesso è cibo pregiato per alcuni- spiegano i promotori dell’iniziativa-. L’idea nasce dal desiderio e dalla volontà di offrire l’alimento più comune anche a chi, per problemi di natura socio-economica, non può permetterselo.

“Nei forni della città sarà possibile lasciare la propria offerta, depositando il contributo in appositi salvadanai, che contribuirà alla raccolta fondi destinata all’acquisto del pane. Il ricavato sarà trasformato in ticket, corrispondenti ad 1kg di pane, che saranno utilizzati in una prima fase per coprire le eventuali ed ulteriori necessità della Mensa “Francesco d’Assisi – Paolo VI” della Parrocchia San Leonardo abate. Successivamente, tutte le altre disponibilità saranno donate alla Caritas Interparrocchiale di San Giovanni Rotondo, che le consegnerà alle famiglie assistite inserite nei propri elenchi. L’iniziativa, ideata e promossa da tre giovani della città, avrà una durata sperimentale di sei mesi”. Aggiungono.

Ecco gli esercizi commerciali aderenti: Panificio Bocale Gennaro – Via Daniele Manin, 18; Panificio Cavorsi – Via Piave, 57; Panificio Le Sette Spighe – Via Cimabue, 61; Panificio Placentino – Via Sant’Onofrio, 3; Forno Tuttigiorni Pane&Sfizi – Corso Roma, 81; Panificio Vecchio Mulino – Via Guglielmo Marconi, 5.

I  responsabili del progetto sono Donato Ciavarella (3270643894), Saverio Ciavarella (3475912825), Francesco Scaramuzzi (3392700036), in collaborazione con: Mensa “Francesco d’Assisi – Paolo VI” – Parrocchia San Leonardo abate; Caritas Interparrocchiale – San Giovanni Rotondo.

ADV Fini autosalone

ADV Fini autosalone