Agenzia Valerio

È stato riaperto questa mattina il sociale polivalente alla presenza dell’amministrazione comunale, ad illustrare le attività, la referente della cooperativa affidataria del servizio, Carmen Di Nonno.

Si è svolta questa mattina la cerimonia di riapertura del centro sociale polivalente “Emma Francavilla” alla presenza dell’amministrazione comunale, nelle persone del sindaco Michele Crisetti, dell’Assessore alle Politiche Sociali Mariapia Patrizio e del Presidente del Consiglio Salvatore Ricciardi, il Servizio Sociale Professionale, i referenti della cooperativa assegnataria del servizio “Athena”, le famiglie dei disabili e i ragazzi che frequenteranno il centro.

«Credo fermamente che chi amministra abbia il dovere di svolgere la propria azione accogliendo e lavorando per tutti, nessuno escluso, nella grande famiglia che è la comunità cittadina, rispondendo ai bisogni dei più deboli e investendo nella cultura dell’accoglienza a 360 gradi, perché ogni cittadino possa sentirsi incluso realmente e pienamente – ha commentato l’Assessore Patrizio – Un grazie sentito a quanti hanno contribuito perché si arrivasse alla riapertura di oggi, specie alle famiglie dei nostri ragazzi che ringrazio per la pazienza e l’affetto che hanno sempre mostrato. Persone speciali che danno il massimo e che, sono certa, vivranno per sempre nei sorrisi dei loro figli».

«Questo centro rappresenta un luogo di crescita e un motivo di orgoglio per tutta la nostra comunità, non solo per una piccola parte come qualcuno erroneamente potrebbe pensare – ha spiegato il sindaco Michele Crisetti – Essere di nuovo qui, in una struttura così moderna e all’avanguardia e vederla di nuovo popolata dalla vivacità e dall’entusiasmo dei ragazzi, dopo questo periodo di pandemia che ha portato tanta sofferenza, è una gioia immensa per tutti noi».

Ad illustrare le attività, che saranno avviate presso il centro, la referente della cooperativa affidataria del servizio, Carmen Di Nonno: «Oltre ai momenti ludici,  ricreativi e didattici, saranno realizzati dei veri e propri progetti in apertura al territorio e agli enti che lo popolano, come associazioni e parrocchie, permettendo così ai ragazzi di rapportarsi al massimo col contesto sociale che è la loro e la nostra comunità».

Presente all’inaugurazione anche il dirigente scolastico dell’istituto alberghiero I.P.E.O.A Michele Lecce, Luigi Talienti che ha presentato il progetto “Cuciner liberi di cucinare” format didattico di cucina inclusiva, ideato e realizzato in integrazione tra ragazzi disabili, ragazzi dell’Istituto Alberghiero, con la guida di affermati chef del territorio, e con la collaborazione della cooperativa “Cantieri di Innovazione Sociale”. «Nonostante la pioggia, oggi in questa struttura, si intravedono dei bellissimi raggi di sole che, mi auguro, possano essere duraturi», le parole di Talienti a conclusione dell’evento.

Le iscrizioni al centro sono ancora aperte.

ADV Fini autosalone