Agenzia Valerio

Presente anche il sindaco di San Giovanni Rotondo, Michele Crisetti e il sindaco di Pietrelcina, Salvatore Mazzone, “Le comunità di San Giovanni Rotondo e Pietrelcina sono tornate ad abbracciarsi”.

Nacque, 135 anni fa, nel 1887,  in un umile borgo sannita, Pietrelcina, nella sua modesta casa familiare, fu chiamato Francesco. Erede spirituale di San Francesco d’Assisi, Padre Pio è stato il primo sacerdote a portare impressi sul suo corpo i segni della crocefissione.

“Stamattina sono stato a Pietrelcina con il presidente del consiglio Salvatore Ricciardi per omaggiare il nostro caro San Pio nel 135esimo anniversario della sua nascita”- scrive il sindaco Michele Crisetti sulla sua pagina social.

“Le comunità di San Giovanni Rotondo e Pietrelcina sono tornate ad abbracciarsi in un momento così caro e sentito nel più profondo del nostro cuore. Si è respirato un clima di serenità e di amore fraterno, che solo le belle anime come quella di San Pio sono in grado di generare attorno a sé. A Lui abbiamo rivolto le nostre preghiere, perché ci guidi sempre nelle scelte difficili che la vita ci pone dinanzi, accompagnandoci per mano, passo dopo passo”. Conclude Crisetti.

“Un momento di preghiera e di fede anche anche con la speranza che cessi la terribile guerra in Ucraina e per questo ci affidiamo a San Pio e saremo interpreti e portatori di pace, fratellanza, misericordia, amore per il prossimo e fratellanza spirituale per la pace di tutti”, ha dichiarato nei giorni scorsi il sindaco di Pietrelcina, Salvatore Mazzone (in foto con il sindaco Crisetti).

ADV Fini autosalone