Agenzia Valerio

Dopo il concerto inaugurale in onore di San Pio tenutosi lo scorso 26 maggio è tutto pronto per l’inizio ufficiale della XIX edizione della Rassegna Musicale Internazionale InConcerto.

Un’edizione che, sotto la direzione artistica del M. Luciano Pompilio, seguirà la scia del successo riscosso  dai concerti degli anni passati proponendo un programma che includerà nel cartellone artistico differenti generi musicali. Dal classico al contemporaneo al jazz, i quattordici concerti previsti da maggio a dicembre porteranno nella città di San Giovanni Rotondo musicisti di fama internazionale provenienti da diverse parti d’Europa.

Si inizia venerdì 9 giugno alle ore 20:00, nell’elegante Auditorium Maria Pyle della Chiesa San Pio,  con le note del pianista albanese Klevis Gjergji accompagnato al violoncello del talento italiano Nicola Fiorino, insieme eseguiranno il programma “Virtuosisimo e Belcanto” che include arie di S. Rachmaninov, Dorian Cere e F. Poulenc e il famoso arpeggione di F. Schubert.

A seguire i due eventi estivi che spazieranno dall’atmosfera latina del concerto Latin Landscape del Guitalian Quartet (16 giugno, Auditorium Maria Pyle) fino alle contaminazioni più contemporanee della musica jazz con il concerto del 30 giugno di Fabio Macera, Alessandro Minci e Vincenzo D’Aguanno; i tre, con lo spettacolo Dal Classico al Jazz, Dal Classico al Pop, si esibiranno nello splendido cortile dei Laboratori Artefacendo, associazione culturale che anche quest’anno ha rinnovato la collaborazione con la Rassegna Musicale confermando sempre più la voglia di portare musica e cultura in ogni parte della città.

Dai suoni energici provenienti “Dalla Spagna al Sud America” del duo Masi/Matarazzo  gli appuntamenti autunnali vedranno poi il ritorno della manifestazione musicale a concerti classici e da camera tenuti da artisti di assoluto rilievo internazionale, tra questi il chitarrista francese Philippe Villa, le musiche di Debussy e Chopin eseguite dal pianista romantico Bertrand Giraud e ancora il duo di clarinetto e chitarra che scalderà con la musica armena la magnifica sala auditorium del Cenacolo Santa Chiara, location che quest’anno si alternerà nell’ospitare diversi concerti con la Sala Convegni di Casa Sollievo della Sofferenza, luoghi che oltre alla loro bellezza e suggestione rivestono ormai un forte ruolo simbolico per la Rassegna InConcerto.

La Rassegna si concluderà il 15 dicembre ospitando il giovanissimo talento del pianista italiano Andrea Simone De Nicolò, che a soli 17 anni è considerato un vero prodigio della musica. Tra note classiche e sonorità attuali anche questa diciannovesima edizione concertistica si preannuncia ancora una volta all’altezza dei più importanti festival musicali internazionali.

Kronos Bar

ADV Fini autosalone