Mercoledì, 30 Dicembre 2020 18:35

Parco Gargano, Casanova (Lega): “Il Tribunale rigetta il ricorso dell’ex direttore Villani”

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)
In piccolo Massimo Casanova, Villani con Pazienza il giorno della nomina In piccolo Massimo Casanova, Villani con Pazienza il giorno della nomina

In una nota l’europarlamentare della Lega Massimo Casanova annuncia l’esito della vicenda giudiziaria, dopo il licenziamento da parte del presidente Pasquale Pazienza, “Ora si chiuda questa brutta pagina e si lasci lavorare l’Ente”.

“L’anno nuovo porti finalmente serenità al Parco del Gargano. Le pressioni politiche dei 5 stelle locali, le interferenze della sinistra romana e l’inerzia del Ministro Costa si sono scontrate frontalmente con la Sentenza del Tribunale di Foggia emessa nei giorni scorsi. La Sezione Lavoro, infatti, ha messo una pietra sopra la polemica politica gonfiata ad arte dai grillini sul mancato superamento del periodo di prova del Direttore del Parco, Maria Villani. Secondo il giudice, l’atto del Presidente Pazienza, contrattualmente previsto, non ha comportato danni emergenti all’ex direttore ed il suo ricorso manca di fondamenti evidenti. Motivo per cui lo ha rigettato. Tanto quanto basta per mettere a tacere una volta per tutte le urla sguaiate di quel grillismo che prima inneggia alla non intromissione della politica negli Enti e poi le prova tutte pur di accomodarsi nei posti di comando, tirando per la giacchetta Ministri e sottosegretari e brandendo la clava del fango mediatico”. E’ quanto dichiara in una nota l’europarlamentare della Lega Massimo Casanova.

 

“Ora basta. E’ ora di restituire serenità all’intero territorio, all’Ente Parco e ai suoi operatori. Il Ministro Costa si dimostri indipendente dalle beghe locali scatenate dai parlamentari del suo partito e ascolti invece il grido di dolore dei Sindaci della Comunità del Parco che chiedono chiarezza e tempi certi. Si superi questa brutta pagina di pressioni politiche e si metta finalmente il Parco nazionale del Gargano in condizione di liberare tutte le sue potenzialità in termini di tutela della biodiversità, di capitale naturale e di valorizzazione economica. Il nostro unico obiettivo, come Lega, è quello di avere un ente che finalmente funzioni a vantaggio e sviluppo del territorio foggiano. In quest’ottica, l'autonomia di gestione è per noi principio sacrosanto, non uno spot vuoto da agitare alla bisogna per mera propaganda come conferma l’involuzione ormai conclamata del grillismo”, conclude l’esponente leghista.

 

pubblicità3

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”