Martedì, 24 Novembre 2020 15:29

San Giovanni R., impianto di trasformazione rifiuti, Green Solution replica: “Occasione energetica e ambientale per tutta la comunità”

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)

La replica della società alle preoccupazioni del M5s, “Impianti come quelli che chiediamo di costruire costituiscono una occasione energetica, ambientale ed economica che ha vantaggi per tutta la comunità interessata”.

In merito alla nota stampa della consigliera comunale del MoVimento 5 stelle, Nunzia Palladino, in cui si sollevano perplessità in merito alla costruzione di un impianto di trasformazione di rifiuti nel Comune di San Giovanni Rotondo, interviene la Green Solution. La società (s.r.l.), con sede legale a Foggia, che ha intenzione di costruire un impianto di digestione anaerobico per il trattamento dei rifiuti organici urbani (FORSU) finalizzato alla produzione di biogas (biometano) e compostaggio finale nei pressi di Amendola. 

 

La nota della Green Solution.

“Abbiamo letto sui vostri canali di informazione alcune rimostranze di privati cittadini o gruppi organizzati, che esprimono scetticismo se non contrarietà all'idea di un impianto di biometano da Forsu.

 

Pur ammettendo ogni legittima posizione, ai sensi dell'art. 8 della legge sulla stampa 47/1948, ci sia consentito intervenire ad ampliare il quadro informativo sulla questione, dal momento che ci pare oggettivamente travisato, se viene definito «pericoloso per la salute dei cittadini». Non lo è, e vale la pena spiegare perché.

 

Impianti come quelli che chiediamo di costruire costituiscono una occasione energetica, ambientale ed economica che ha vantaggi per tutta la comunità interessata.

 

Sfatiamo il primo errato stereotipo: un impianto di biometano da Forsu non è una discarica, né danneggia la salute. Non esiste alcuna forma di inquinamento né nell'aria (non c'è infatti dispersione gassosa) né nelle falde acquifere.

 

Allora puzza e dà fastidio in qualche modo? Neppure: si tratta di procedimenti anaerobici e silenziosi, che quindi non generano alcuna emissione odorigena o acustica fastidiosa per la popolazione.

 

Si diceva, però, che impianti simili sono un'occasione per la comunità. Infatti, consentono una produzione di compost a tariffe agevolate per gli agricoltori locali, per i quali rammentiamo che l'utilizzo ha effetti positivi sui terreni. Inoltre, assicurano un virtuoso recupero energetico producendo biometano destinato alla distribuzione, con un bilancio positivo per l'ambiente.

 

I vantaggi sono anche economici. Il Comune potrà contare sugli introiti del canone annuale per acquisizione del diritto di superficie, mentre per la popolazione è possibile una sensibile riduzione della Tari, giacché il conferimento dell'umido avrà costi estremamente contenuti. E questo, specie in Puglia, dove pochissimi impianti devono soddisfare le esigenze di 257 Comuni, assume particolare rilevanza per l'abbattimento dei costi di raccolta, trasporto e conferimento, che al momento incidono in maniera pesante sulle tasche dei cittadini.

 

Saremo sempre pronti ad illustrare il funzionamento degli impianti che proponiamo, evitando pregiudizi spesso legati alla mancata conoscenza dei procedimenti. E restiamo a disposizione per qualsivoglia chiarimento comprovante la completa positività di queste strutture, soprattutto per la comunità ospitante”.

 

 

pubblicità3

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”