Lunedì, 23 Novembre 2020 12:09

San Giovanni Rotondo, Stop animal crimes Italia: “Canile a norma?”

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)

L’associazione animalista attacca tutti, e chiede “che il sindaco si attivi per eseguire qualche intervento strutturale per dare dignità alla sua cittadina e al denaro pubblico e che ENPA, ente che si occupa delle adozioni, dedichi più tempo alle adozioni e meno ai social”.

“Avevamo depositato denuncia querela già questa primavera, portando all'attenzione dell'Autorità Giudiziaria criticità riscontrate all'interno del canile gestito da Mapia srl, supportando la notizia di reato redatta dal Corpo Forestale dello Stato che vede Mapia indagata per il reato di maltrattamento animali”. Si legge in una nota di“Stop animal crimes Italia”.

 

“Ad oggi, la struttura prosegue nella sua attività di canile sanitario e rifugio come nulla fosse, continuando a manifestare quelle che secondo noi appaiono anomalie verso una corretta gestione dei cani; infatti, la struttura opera senza la presenza, obbligatoria per legge, di un veterinario libero professionista che, pare, latiti da mesi. La conseguenza di questo dato e probabilmente di altri è la presenza di cani non curati adeguatamente". Affermano.

 

"Chiediamo che la Procura della Repubblica di Foggia assuma quanto prima determine del caso, affinchè gli animali possano trovare vita migliore, che il Sindaco si attivi per eseguire qualche intervento strutturale per dare dignità alla sua cittadina e al denaro pubblico e che ENPA (ente che si occupa delle adozioni), dedichi più tempo alle adozioni e meno ai social. In merito a quest'ultimo aspetto, chiederemo alla Procura della Repubblica approfondimenti sul meccanismo secondo cui, sembrerebbe che molti cani non sarebbero, appunto, curati adeguatamente - nonostante pagati anche per questo e sempre con soldi pubblici - ma prelevati da ENPA che con post FB chiederebbe poi raccolte fondi per curare gli animali fatti uscire dal canile”. Conclude la nota.

 

pubblicità3

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”