Lunedì, 21 Giugno 2021 16:19

FestambienteSud 2021: 22 eventi di cultura e spettacolo tra musica, teatro e letteratura con ospiti di rilievo

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)

Attesi alla XVII edizione del festival Rita Marcotulli, Chiara Civello, Petra Magoni, Ferruccio Spinetti, Nicola Conte, Nu Guinea, James Senese e Napoli Centrale, Daniele Sepe, Gnut e Sollo, Pierpaolo Capovilla, Emanuele Trevi, Elena Stancarelli e tanti altri.

Dal 23 luglio al 2 agosto a Monte SantAngelo, Vieste e in Foresta Umbra per riflettere su transizione ecologica e nuove generazioni. Pronto il programma di FestambienteSud, il festival nazionalediLegambienteperilSudItalia,che si svolgerà in due tappe e toccherà tre luoghi simbolo del Parco Nazionale del Gargano:dal 23 al 25 lugliosarà a Monte Sant’Angelo edal 31 luglio al 2 agostoa Vieste e in Foresta Umbra.

 

Sono ben 22glieventi di cultura e spettacolo tra musica, teatro e letteratura, più una mostra itinerante, con la partecipazione di ospiti di rilievo nazionale e internazionale,individuati sotto la direzione artistica di Chiara Civello e quella culturale di Franco Salcuni.

 

“Quando penso a un festival musicale penso a un luogo dove possono coesistere varie realtà musicali, suoni, ritmi, idiomi diversi che si alternano e si uniscono su uno stesso palco. Il collegamento con la natura è immediato e mi viene in mente il mare, le foreste e la parola biodiversità, ovvero una molteplicità di specie e organismi che, in relazione tra loro, creano un equilibrio fondamentale per la vita, come i musicisti, i cantanti i poeti e i ballerini per la musica”, spiega Chiara Civello, la cui programmazione artistica di FestambienteSud 2021 è incentrata sulla coesistenza, sullapluralità di influenze, sugli incontri e sulla parola “possibilità”.

 

 

Tutto è possibile in musica, così come nella vita”, continua, “È possibile sonorizzare una foresta, amplificare le foglie e far ballare una marina. Tutti gli artisti di questa edizione escono dagli algoritmi per prendere le strade panoramiche, quelle più lunghe e più belle. Sono frequentatori di un mondo caratterizzato dall’incontro fra culture diverse, da un sincretismo che genera mescolanze magiche, interazioni e fusioni fra elementi eterogenei. Frizioni, fluidità, apertura,visceralità sono la formula alchemica del battito segreto e comune tra Africa, Europa, Mondi Indigeni. Così per me va vissuta tutta la musica: a braccia aperte verso le differenze che aggregano invece di separare”.

 

Ed è a braccia aperte che il Gargano attende la Civello e FestambienteSud, come si evince dalle parole della vicesindaco di Vieste Rossella Falcone:“Aspettiamo con ansia Chiara Civello e tutti gli ospiti. Mi sento di sottolineare che alla lettura del cartellone della tappa viestana, si nota immediatamente una fortissima impronta femminile: vedere le donne protagoniste prevalenti in una programmazione culturale come quella di FestambienteSud impreziosisce la manifestazione rendendola sicuramente stimolante e nuova”.

 

Tra gli ospiti della XVII edizione del festival figuranoDaniele Sepe, Pierpaolo Capovilla, James Senese e Napoli Centrale, Gnut e Sollo, Nicola Conte, Rita Marcotulli, Chiara Civello, Petra Magoni, Ferruccio Spinetti, Nu Guinea, Populous, LNDFK, Simona Severini, Rachele Andrioli, Naomi Berrill, Israel Varela e Karen Lugo, Mai Mai Mai e gli scrittori Claudia Durastanti, Elena Stancarelli, Emanuele Trevi.

 

FestambienteSud si conferma un festival multidisciplinare, che abbraccia come sempre tantissima musicaedà spazio anche al teatro e alla letteratura, offrendo momenti di riflessioneedi dibattito.

 

Musica

Protagonista indiscussa del festival sarà la musica, con 17 appuntamenti diffusi tra Monte Sant’Angelo, Vieste e Foresta Umbra. Si parte con una prima tappa di programmazione molto “meridionalista”, come l’ha definita Franco Salcuni, attesa a Monte Sant’Angelo dal 23 al 25 luglio.A distanza di due anni torna a FestambienteSud il musicista e compositore partenopeoDaniele Sepe, questa volta con la formazioneDaniele Sepe TrioconPiero de Asmundis ed Emilia Zamuner. Sono poi attesi a Monte Sant’Angelo Gnut & Sollo con L'orso 'nnammurato, un progetto cheha segnato l’inizio di una fratellanza umana e artistica tra il cantautore e chitarrista Claudio Domestico, in arte Gnut, e Alessio Sollo, musicista e cantante di estrazione punk che da qualche anno ha scoperto la vocazione alla poesia.E per la prima volta FestambienteSud vede protagonisti James Senese e Napoli Centrale, proprio nell’anno in cui è uscito l’ultimo album di inediti di Senese, intitolato “James is back”.

 

La tre giorni tra Vieste e la Foresta Umbra (31 luglio-2 agosto), curata in particolare da Chiara Civello, sarà inondata da tantamusica nazionale e internazionale.

 

Tra i giovani artistisi esibiranno LNDFK, producer e songwriter, attualmente impegnata nella lavorazione del suo LP d’esordio in uscita il prossimo autunno; la cantautrice Simona Severinicon “Ipotesi”, il suo primo EP da solista pubblicato nel 2020; la violoncellista, cantante e autrice irlandeseNaomi Berrill conil suo ultimo lavoro “Suite dreams”.

 

Non mancheranno poi le grandi star:Nicola Conte con “People Need People”, progetto nato dall’esperienza discografica con Gianluca Petrella;Rachele Andrioliin “Leuca”, un tributo alla musica popolare e al Mediterraneo;Petra MagonieFerruccio Spinetti, noti anche come Musica Nuda, dal titolo del loro primo album insieme; Israel Varela & Karen Lugo con il progetto“Made in Mexico”. Dulcis in fundo la direttrice del FestivalChiara Civello con Rita Marcotulli, pianista e compositrice, tra i maggiori talenti del jazz italiano.

 

A chiudere le tre giornate di Vieste saranno i djset a cura di Nicola Conte, Popolous e Nu Guinea, Il duo formatosi a Napoli e ora di stanza a Berlino, che crea delle sonorità influenzate dall’idea di un luogo esotico, forse immaginario, frutto di una costante ricerca musicale nel passato.

Teatro

A FestambienteSud troverà uno spazio importante anche il teatro con la presenza di Pierpaolo Capovilla. Il cantautore, bassista e attore varesino - fondatore degli One Dimensional Man e de Il Teatro degli Orrori - darà voce a Majakovskij, interpretando “Eresia”, e a Pasolini, attraverso il reading de “La religione del mio tempo”, mettendo in risalto il valore profetico e l’attualità delle parole partorite da questi due poliedrici artisti del Novecento.

 

Letteratura

Altro elemento portante del Festival è la letteratura. Sono tre gli scrittori attesi in Foresta Umbra: Emanuele Trevi, che con “Due vite” (Neri Pozza) è nella cinquina dei finalisti al Premio Strega 2021;Elena Stancanelli, autrice di romanzi e racconti, nonché collaboratrice di diversi quotidiani tra i quali “La Repubblica”, “Il Manifesto” e “L’Unità”; Claudia Durastanti, autrice di romanzi e racconti, traduttrice e co-fondatrice del Festival of Italian Literature in London.

Ad accompagnare gli incontri con gli autorici sarà Mai Mai Mai,ossia Toni Cutrone, con le sue intuizioni (non solo) musicali.

 

Tema

Next Green Generation è il tema della XVII edizione del festival chemira a fare i conti con la transizioneecologica affrontandola questione dei cambiamenti strutturali cheènecessarioimprimere all’economia, aisistemiproduttivi e agli stili divita per poter davvero consegnare unnuovo destino alla nextgeneration. Siamo di fronte a un bivio epocale: consegnare ai giovani e alle prossime generazioni un nuovo modello di sviluppo finalmente sostenibile, capace di sostituire quello novecentesco che ha mostrato tutti i suoi limiti, o condannarli solo a pagare i debiti di un periodo di spese eccezionali incapaci di costruire una prospettiva futura?

 

Per Legambiente uno dei punti imprescindibili di partenza sono le storie positive, di imprese, organizzazioni sociali e pubbliche amministrazioni, che già hanno intrapreso una strada coerente con le linee tracciate dal Green New Deal, con scelte forti e significative e con un indubbio valore esemplare, dimostrando che la strada è percorribile e che il cambiamento è già in atto.

 

EcoForum

Il festival proporrà degli EcoForum di confronto su alcuni temi chiave della transizione ecologica.Il programma degli EcoForum è in via di definizione e sarà presto comunicato.

 

Mostra fotografica itinerante

Nei giorni di FestambienteSud a unire in un unico percorso i tre luoghi del festival, Monte Sant’Angelo, Foresta Umbra e Vieste, sarà la mostra fotografica itinerante en plein air “il Respiro del Gargano” della fotografa Nicla Cannito. Un percorso tra Montagna, Mare e Foresta, visto con gli occhi di una donna.

 

Luoghi

Green Cave di FestambienteSud, è la sede organizzativa del festival. Un suggestivo centro culturale ipogeo, aperto tutto l’anno a Monte Sant’Angelo. Libreria e shop center, galleria d’arte, sala eventi e laboratorio sono gli ambienti in grotta che ospitano una programmazione culturale per ogni stagione.

Monte Sant’Angelo, città pugliese del Parco Nazionale del Gargano sede del Santuario di San Michele, meta di uno storico pellegrinaggio lungo la via Francigena del Sud e il più antico luogo di culto micaelico d’occidente, bene UNESCO nell’ambito del sito seriale “I Longobardi in Italia”.

Vieste, una delle principali mete turistiche italiane, forte di oltre 2 milioni di presenze alberghiere ed extralberghiere ogni anno. Oltre al mare offre storia e paesaggi. Una località in movimento tra la ricerca di nuove forme di turismo e una necessaria svolta green.

Foresta Umbra, rappresenta uno degli ecosistemi boschivi e forestali più significativi del mediterraneo. Con le faggete vetuste la Foresta Umbra è sito UNESCO nell’ambito della candidatura seriale “Antiche faggete primordiali dei Carpazi e di altre regioni d’Europa”.

 

A tutti gli eventi si accede con prenotazione da effettuare sul sito FestambienteSud, per fronteggiare meglio le restrizioni Covid-19.

 

pubblicità3

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”