Martedì, 16 Marzo 2021 08:49

Vico del Gargano: Palazzo della Bella s’illumina di verde, omaggio all’Irlanda

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il monumento sarà tra i 41 siti a rappresentare l’Italia durante il “Global Greening 2021”, evento mondiale promosso dal Turismo Irlandese per festeggiare San Patrizio.

Il Palazzo della Bella, a Vico del Gargano, sarà tra i 41 siti monumentali d’Italia (e i 400 luoghi di tutto il mondo) a rappresentare il Bel Paese durante il “Global Greening 2021”, evento mondiale promosso dal Turismo Irlandese per festeggiare San Patrizio, patrono dell’Irlanda. Il Palazzo della Bella, mercoledì 17 marzo, dalle ore 21 sarà illuminato di verde.

 

Vico del Gargano parteciperà all’iniziativa poiché il paese è parte integrante de I Borghi più belli d’Italia, l’associazione che promuove il pregio storico-architettonico e l’interesse turistico-naturalistico delle località italiane d’eccellenza. Lo scopo dell’iniziativa, che si svolge da 11 anni, è di consolidare i rapporti di amicizia con l’Irlanda. L’adesione del Comune di Vico del Gargano all’evento e l’organizzazione delle attività inerenti all’illuminazione dello storico palazzo vichese sono stati coordinati da Porzia Pinto, consigliera comunale con delega a “I Borghi più belli d’Italia”. “In questi giorni”, ha dichiarato Porzia Pinto, “grazie al Global Greening e alla comunicazione che sta lanciando l’evento in ogni parte del mondo, anche Vico del Gargano e Palazzo della Bella saranno promossi e menzionati come luoghi d’interesse storico-architettonico da scoprire e ammirare. L’evento è stato organizzato prima che in Puglia e in gran parte dell’Italia fossero applicate le restrizioni della zona rossa per contrastare l’aumento dei contagi da Covid-19, dunque illumineremo Palazzo della Bella come segno di speranza, con l’auspicio che la campagna vaccinale e i sacrifici delle prossime settimane siano il viatico per arrivare realmente a vedere la luce alla fine di una lunga e dolorosissima emergenza pandemica”, ha spiegato Porzia Pinto. Le foto e i video del palazzo illuminato saranno pubblicati sui canali social ufficiali del Comune di Vico del Gargano.

 

“Abbiamo aderito”, ha aggiunto il sindaco Michele Sementino, “perché la promozione del nostro patrimonio culturale e il turismo sono estremamente importanti per Vico del Gargano. Viste le restrizioni da zona rossa, in pochi potranno vedere Palazzo della Bella illuminato di verde per l’occasione, ma l’iniziativa conserva un significato simbolico e augurale molto importante”. Costruito ad opera di Ignazio Della Bella, lo storico palazzo vichese ripropone l’architettura neo-gotica di Palazzo Vecchio a Firenze. Si sviluppa su due piani, delimitati da due torri circolari più piccole e dalla maestosa Torre che domina il palazzo. Si tratta di uno dei simboli di Vico del Gargano, posto nel cuore del borgo.

 

PUBBLICITA'

bozzapubblicità

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”