Martedì, 20 Aprile 2021 11:38

Cia Capitanata, viabilità: “Strade sul Gargano poco sicure e dissestate”

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)

Strade dissestate, senza illuminazione, prive di segnaletica, con un indice d’incidenti elevatissimo,“D’estate sono percorse da centinaia di tir, ma su alcune non c’è nemmeno più l’asfalto”. La situazione a Foggia, Manfredonia, Torremaggiore, San Severo, le criticità sul Gargano.

Strade poco sicure, dissestate in più tratti, con condizioni spesso pietose del manto stradale: in questo stato, si trovano almeno 30 importanti arterie viarie della provincia di Foggia, strade provinciali nella maggior parte dei casi anche molto trafficate.

 

“Abbiamo raccolto le segnalazioni dei nostri associati”, ha spiegato Michele Ferrandino, presidente provinciale di CIA Agricoltori Italiani della Capitanata. “Quello che ne viene fuori è un dossier che mette in evidenza criticità e necessità d’intervento”.

 

Imprenditori agricoli, allevatori e gestori di agriturismi di tutta la provincia di Foggia, da molti anni ormai, chiedono che la questione della rete stradale sia affrontata in modo sistematico, così da cominciare almeno a risolvere le criticità più gravi. Dalla strada provinciale 12 (Torremaggiore-San Severo-Castelnuovo della Daunia) alla SP 528 che attraversa la Foresta Umbra in direzione Monte Sant’Angelo, ogni area della Capitanata ha a che fare con una o più situazioni deficitarie dal punto di vista della sicurezza e della piena agibilità della rete viaria.

 

“Ci sono situazioni come quella della Foggia-Trinitapoli, una strada particolarmente pericolosa perché caratterizzata in più punti da profonde buche, peraltro ancora più difficili da individuare nelle ore serali a causa della mancanza pressoché totale di pubblica illuminazione”. Alcune arterie sono quasi del tutto impraticabili: è il caso dell’asse che collega la contrada Innacquata di Manfredonia con la centrale biomasse della Marcegaglia. Qui i produttori agricoli avevano cominciato a fare una vera e propria colletta per provvedere da soli, e con propri fondi, a sistemare il fondo con un tappeto di ghiaia, ma è stato impedito loro di portare a compimento l’iniziativa. Nel territorio di Manfredonia sono molte le strade che presentano condizioni di scarsissima percorribilità, soprattutto di sera, quando l’assenza di illuminazione e la mancanza di segnaletica rende ancora più pericoloso transitare. Le strade provinciali di Torremaggiore, quelle di San Severo, diverse e importanti arterie di collegamento da e per Cerignola, così come alcuni assi di comunicazione nell’agro di Foggia richiedono interventi ordinari e straordinari ormai da molti anni. Le criticità si sono aggravate, accumulate, andando a delineare un quadro particolarmente penoso. I dati sugli incidenti mortali in Capitanata, soprattutto nel periodo estivo, quando centinaia di tir percorrono le nostre strade in lungo e in largo,  confermano uno stato di cose sul quale è necessario intervenire subito.

 

“Chiederemo un incontro al presidente della Provincia di Foggia Nicola Gatta. Contiamo sulla sua sensibilità verso una questione vitale per lo sviluppo e la sicurezza di questo territorio”, ha detto Nicola Cantatore, direttore provinciale di CIA Capitanata. “Il nostro auspicio è che il programma di interventi sulle arterie provinciali possa essere potenziato e sostenuto anche attraverso le risorse destinate a far ripartire l’Italia dopo l’emergenza pandemica. Il problema della viabilità è un nodo irrisolto da troppi anni nel nostro territorio”.

 

 

PUBBLICITA'

LOGOGENERICOMACELLERIAFERRARA

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”