Sabato, 28 Novembre 2020 12:57

San Giovanni Rotondo, esplosione auto: arrestato autore, si tratta di un pregiudicato

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)
Foto Carabinieri Foto Carabinieri

Il complice non è stato ancora identificato, l’uomo arrestato ha numerosi precedenti, stupefacenti e armi, fino al mese scorso era sottoposto agli arresti domiciliari per lesioni personali. 

Lo scorso 16 novembre alle ore 20.10 circa, i carabinieri della Compagnia di San Giovanni Rotondo hanno ricevuto una comunicazione telefonica di una violenta esplosione avvenuta a San Giovanni Rotondo in località Patariello, che aveva interessato e distrutto completamente un’autovettura Volkswagen Polo, parcheggiata di fronte all’abitazione del proprietario del mezzo distrutto.

 

Intervenuti sul posto, i militari hanno proceduto ad un accurato sopralluogo dell’area interessata e da subito è emersa la micidiale potenza dell’ordigno utilizzato il quale, collocato sotto l’autovettura, aveva completamente distrutto il mezzo, tanto che alcune parti del veicolo sono state rinvenute a notevole distanza dal luogo in cui era parcheggiato il mezzo.Solo la casualità ha evitato danni peggiori a cose e, soprattutto, a persone.

 

Le immediate indagini  sul posto dell’attentato, da parte degli investigatori della Compagnia Carabinieri di San Giovanni Rotondo, hanno consentito, già durante le fasi del sopralluogo, di individuare a breve distanza del luogo del delitto un’autovettura compatibile con quella inquadrata dalle telecamere, a bordo della quale si trovava l’odierno arrestato in compagnia di altra persona allo stato non ancora identificata: i due, per sfuggire al controllo dei militari, si sono dati alla fuga, causando un incidente stradale con altra autovettura ed abbandonando il veicolo sul posto.  Già quella sera erano state concordate con la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia, le attività d’indagine che avrebbero permesso di individuare in poco tempo, nella persona arrestata oggi, uno dei responsabili del grave attentato.

 

Si tratta di P.M., classe ’89, con numerosi precedenti contro la persona, stupefacenti e armi, fino al mese scorso sottoposto agli arresti domiciliari per lesioni personali. Le indagini tradizionali con servizi di osservazione sul territorio, corroborate da sofisticate attività tecniche a cui si sono affiancate l’acquisizione e analisi di filmati attraverso telecamere del circuito cittadino e di privati, hanno consentito in tempi brevissimi di far luce sull’accaduto e sull’autore del gesto criminale.

 

 


NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”