Sabato, 10 Luglio 2021 17:49

La casa degli ulivi e dei mandorli, a casa di Angelo e Maria Elena: “Un parco nel Parco”

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il 16 luglio l’inaugurazione, riscoprire la campagna, condividendo aria pulita e bellezza. Far comprendere cos’è davvero il biologico.

È per questi motivi che Biologica Ritrovato, azienda agricola di San Giovanni Rotondo condotta dai coniugi Maria Elena e Angelo, ha deciso di mettere a disposizione della comunità i suoi 34 ettari. Immaginando un parco privato all'interno del grande Parco Nazionale del Gargano (il progetto ne ha ricevuto il patrocinio morale), e dando a quest'area un nome che dice tutto.

 

«È la casa degli ulivi e de i mandorli, è la loro casa - sottolinea Maria Elena Ritrovato, titolare dell'azienda - noi esseri umani siamo solo detentori e custodi di un patrimonio che va protetto affinché venga consegnato, se possibile anche migliore, alle future generazioni. Io e Angelo siamo stati ispirati dal nostro amato Lucio Maria, che il 16 luglio compirà tre anni».

 

«Della casa era necessario individuare "l'ingresso" - spiega Angelo Marino, che ama definirsi “contadino” -, fissare un punto di riferimento da cui partire. Sono stati i brillanti architetti dello studio DDUM di San Marco in Lamis ad ideare un approdo, fatto di sole pietre, alberi e piantine aromatiche, proprio all’inizio dei nostri terreni siti in località “Le Matine”, tra San Giovanni Rotondo e Manfredonia».

 

Da questo approdo si potrà partire alla scoperta di un paesaggio incontaminato, in cui ulivi, mandorli, alberi da frutta ed erbe spontanee vivono naturalmente con la fauna tipica di questi luoghi, dalle lepri alle poiane, ad innocui rettili ed una varietà infinita di insetti. In quest’ambientazione, lontana anni luce dalle coltivazioni superintensive, ci si potrà dunque sbizzarrire nell’ideare situazioni ed incontri, concordando con Angelo e Maria Elena escursioni, pic-nic, degustazioni, ma anche dibattiti, momenti formativi ed eventi musicali.

 

Anche grazie a tale poliedricità, il progetto è stato apprezzato dagli enti che oggi rappresentano autorevolmente il mondo del BIOLOGICO, della DOP e del Turismo ecosostenibile. Hanno infatti già concesso il loro patrocinio, oltre al Parco nazionale del Gargano: Distretto BioSlow delle Puglie , Associazione di produttori biologici “ITALIABIO”, Associazione di produttori biologici “PUGLIABIO”, Consorzio Daunia Verde, SIMTUR, Società italiana professionisti della mobilità e del turismo sostenibile, Consorzio “Movimento Turismo del Vino Puglia”, “Movimento Turismo dell’Olio Puglia” e Consorzio nazionale “Movimento Turismo dell’Olio”.

 

I rappresentanti di questi enti, insieme con amici produttori locali, parteciperanno all’inaugurazione, che si terrà venerdì 16 luglio, al tramonto. In conformità alle norme anti covid, si potrà accedere solo su invito.

 

pubblicità3

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”