Venerdì, 26 Febbraio 2021 07:36

San Giovanni R.: in pensione il Comandante Antonio Acquaviva

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)
Un momento della cerimonia (foto ufficio stampa Comune San Giovanni R.) Un momento della cerimonia (foto ufficio stampa Comune San Giovanni R.)

«Ho trascorso una vita in divisa, dedicandomi alla Città nella costante ricerca dell’aggiornamento e della qualità del servizio, nonostante le mille difficoltà legate ad un territorio vasto e non semplice da controllare», i colleghi: «Un rapporto di lavoro che andava oltre la mera collaborazione professionale».

Dopo quarantacinque anni al servizio della città di San Giovanni Rotondo, il comandante della Polizia Locale, il Dott. Antonio Acquaviva, lascia il suo posto per andare in pensione. Ieri mattina, giovedì 25 febbraio, la cerimonia di congedo alla presenza dei suoi colleghi, del sindaco Michele Crisetti, del Presidente del Consiglio comunale Salvatore Ricciardi e del consigliere Antonio Pio Cappucci.

 

 

Una carriera che ha avuto inizio il 9 giugno del 1976 quando, a seguito di un concorso pubblico, prende avvio il suo lavoro alle dipendenze del comune di San Giovanni Rotondo come vigile urbano, per poi essere nominato Vice nel 1980 e Comandante del Corpo di Polizia Locale nel 2008, “all’insegna dei fondamentali principi di legalità ed etica morale appresi dal comandante Giuseppe Mumolo, come il Dott. Acquaviva tiene a sottolineare.

 

«Ho trascorso una vita in divisa, dedicandomi alla Città nella costante ricerca dell’aggiornamento e della qualità del servizio, nonostante le mille difficoltà legate ad un territorio vasto e non semplice da controllare - ha esordito il comandante nel suo discorso di ringraziamento -. Ho preso parte a tanti eventi che hanno segnato la storia del comune e in cui ho cercato di essere sempre parte attiva affinché tutto si svolgesse nel migliore dei modi: la visita di Papa Giovanni Paolo II, di Madre Teresa di Calcutta, di Papa Benedetto XVI, di Papa Francesco, oltre a tutti gli eventi connessi alla figura di San Pio che hanno portato sul nostro territorio migliaia di fedeli provenienti da tutto il mondo».

 

Un passaggio importante, poi, sulla pandemia, che ha visto l’impegno del corpo di Polizia Locale sempre in prima linea e senza soluzione di continuità:«Dulcis in fundo, alla fine della mia carriera, è giunta la pandemia da Covid-19. Questo ultimo anno ci ha ricordato che ognuno di noi è collegato all’altro, in maniera inscindibile e per questo ai miei colleghi auguro di proseguire nel lavoro anteponendo sempre all’interesse del Corpo quello della popolazione».

 

Parole di apprezzamento dal sindaco Michele Crisetti e da tutta l’amministrazione comunale: «Rinnoviamo la stima, la gratitudine e l’ammirazione per quanto in tantissimi anni di servizio il Comandante ha reso alla nostra San Giovanni Rotondo. Grazie Antonio per la profonda sensibilità umana e l’alto senso del servizio che quotidianamente hai profuso senza mai risparmiarti».

 

Un saluto ricco di stima anche da parte dei suoi colleghi: «Il tuo venire incontro alle tante nostre richieste e la tua disponibilità al dialogo, hanno fatto sì che il rapporto di lavoro andasse oltre una mera collaborazione professionale, fino a farlo approdare ad un forte e sentito attaccamento al Corpo della Polizia Locale e, in particolare, al suo Comandante. Sappiamo tutti che ci mancherà la tua presenza in Ufficio. Tu però fai in modo di assicurarci la tua visita quando vorrai e, soprattutto, che ci terrai nel cuore».

 

PUBBLICITA'

LOGOGENERICOMACELLERIAFERRARA

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”