Sabato, 23 Gennaio 2021 17:34

San Giovanni R.: Riapre la biblioteca, tra le novità il nuovo logo

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)
Il nuovo logo della Biblioteca "Michele Lecce" Il nuovo logo della Biblioteca "Michele Lecce"

Da giovedì 28 gennaio accesso contingentato solo tramite prenotazione. Il polo “Michele Lecce” riapre le porte al pubblico e inizia la sua evoluzione da biblioteca comunale a biblioteca di comunità.

Il Comune di San Giovanni Rotondo, nel corso di un anno difficile come il 2020, ha lanciato una manifestazione di interesse in co-progettazione e firmato laffidamento per la gestione della Biblioteca Comunale Michele Lecce. Una prassi già adottata da tanti comuni dal nord al sud Italia, anche sul nostro territorio provinciale (vedi Vico del Gargano e Apricena).

 

Per una gestione in grado di spaziare su tutti i versanti del mondo culturale, la cooperativa Cantieri di Innovazione Sociale, capofila del raggruppamento che si è aggiudicato la manifestazione di interesse, ha riunito attorno a sé associazioni socio-culturali del calibro di Legambiente, Presidio del Libro di San Giovanni Rotondo, Provo.Cult, Oskene-Oltre la scena, Venti da Sud. Sono state coinvolte anche Gargano Vita, Green Solution e Patto Consulting del progetto FA C.A.L.L. (Cultura, Ambiente, Legami e Legalità), e la compagine resta aperta e pronta a coinvolgere altre organizzazioni del territorio.

 

"Lobiettivo condiviso è quello di rendere la Biblioteca un polo culturale partecipato, dinamico, trasversale e innovativo", queste le parole del Sindaco Crisetti e dell’assessore Cafaro. Il fulcro della struttura restano i libri. I volumi presenti al suo interno saranno resi fruibili secondo le più moderne dinamiche di catalogazione e sarà possibile la consultazione online per verificarne la disponibilità anche da remoto. Il prestito potrà avvenire in biblioteca (solo su prenotazione), oppure a casa, tramite il servizio di prestito a domicilio.

 

Appena le condizioni sanitarie lo permetteranno, saranno organizzati eventi per tutte le fasce d’età, esaltando il valore dei libri anche attraverso la loro declinazione tramite l’arte della parola e della gestualità (teatro e poesia), delle immagini e dei suoni (cinema e musica), del cambiamento che la cultura può generare nella società (a partire dalla tutela dell’ambiente fino ad arrivare ai temi dell’innovazione sociale e digitale).

 

Intanto, a partire da giovedì 28 gennaio, saranno attivati i servizi di prestito libri e sala studio contingentata, entrambi solo previa prenotazione telefonica al numero 0882.415751 nei giorni e nelle fasce orarie di seguito specificate. Il ritiro dei libri in prestito in sede sarà attivo lunedì e mercoledì, dalle 9.00 alle 13.00 e tutti i pomeriggi dalle 16.00 alle 19.00, sempre previa prenotazione telefonica. La sala studio sarà aperta in modalità contingentata dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00. L’accesso sarà regolato tramite prenotazione telefonica. La consultazione dei testi sarà consentita solo tramite personale addetto, che attiverà apposito protocollo di sicurezza. A tutela della salute pubblica e per prevenire e contrastare la diffusione del virus sarà momentaneamente sospesa la consultazione di quotidiani e periodici.

 

 

pubblicità3

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”