Giovedì, 21 Gennaio 2021 08:52

San Giovanni R.: Crisetti al Comandante Acquaviva, prossimo alla pensione, «Grazie Antonio, questa città ti deve molto»

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonio Acquaviva Antonio Acquaviva

In occasione della ricorrenza di San Sebastiano Martire, Santo Patrono della Polizia Locale, ieri mattina la celebrazione eucaristica officiata da Don Leo Abbascià presso la chiesa di Sant’Onofrio Anacoreta.

A prendere parte all’evento il corpo della Polizia Locale, il comando dei Carabinieri, l’amministrazione comunale, le associazioni di Protezione Civile Gamma 27 e Misericordie, l’Associazione Nazionale Carabinieri e il circolo Legambiente “Lo Sperone”.

 

«Il 2020 ha rappresentato per tutti noi un anno triste e impossibile da dimenticare. Non abbiamo avuto un attimo di tregua, anzi, sono aumentati i controlli a fronte dei vari DPCM e alle limitazioni agli spostamenti da essi sanciti. Ma questo non ha intaccato le attività ordinarie che sono state portate avanti di pari passo a quelle “straordinarie” e con importanti risultati- ha spiegato il Comandante della Polizia Locale, dott. Antonio Acquaviva in occasione della celebrazione di San Sebastiano (in foto). In particolare, in concorso con i Carabinieri, è stato svolto il difficile e spesso ingrato compito di individuare le condotte illecite ed elevare sanzioni a cittadini e ad attività commerciali, alcune delle quali hanno chiuso.Ma non sono mancati i controlli in altri importanti settori quali quelli edilizio, annonario ed ambientale.In tema di sicurezza urbana, poi, è stato approvato il nuovo regolamento di Polizia Urbana con l’attuazione del Daspo Urbano per alcune condotte illecite come accattonaggio, parcheggi abusivi e volantinaggio».

 

«Non posso che ringraziare le nostre famiglie, i nostri figli, chi ci sta vicino e condivide con noi, sopportandole, le ansie, i problemi, i disagi, e anche le gratificazioni che derivano dal nostro ruolo nella Polizia Locale. A questo proposito, rivolgo il nostro pensiero oggi ai molti colleghi che, su tutto il territorio nazionale, hanno sofferto e stanno soffrendo tuttora a causa del Covid, e in particolare ai15 che hanno perso la vita» ha concluso il comandante Acquaviva.

 

«Qualora per qualcuno ci fosse stato bisogno di capire l’importanza della Polizia Locale, ne abbiamo avuto la prova quest’anno – ha commentato il sindaco Michele Crisettia chiusura dell’evento. Non potrò mai dimenticare l’inizio dell’emergenza a fine febbraio 2020: la chiamata in tarda serata del Presidente della Regione, Emiliano, e di seguito la mia richiesta di aiuto al Comandante della Polizia Locale, Antonio, il nostro personale 118, pronto soccorso e punto di riferimento per tutte le evenienze. Con la conoscenza, la competenza e la professionalità sua, dei suoi colleghi e dei Carabinieri della compagnia di San Giovanni Rotondo abbiamo messo in moto quella macchina operativa che tuttora lavora instancabilmentee così farà fino alla fine di questa bruttissima e drammatica emergenza».

 

«Non posso che concludere ringraziando il Comandante Acquaviva che il prossimo 1 marzo, dopo quasi mezzo secolo di servizio, andrà in pensione: grazie Antonio per tutto ciò che sei stato per la nostra comunità, perché accanto al professionista preparato quale sei, abbiamo avuto modo di conoscere la persona, il bravo mediatore tra l’applicazione delle Leggi severe e la particolare condizione di ciascun cittadino e questa è una dote naturale, che ti fa onore. Questa città ti deve molto»,ha concluso il primo cittadino.

 

pubblicità3

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”