Martedì, 11 Febbraio 2020 16:49

L’olio del Gargano pluripremiato a Milano nella rassegna OlioOfficina

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)

Qualità, design e territorio nel lavoro dell’azienda Biorussi gestita da due giovani di Carpino,premio alla  nona edizione di Olio Officina Festival, la kermesse ideata da Luigi Caricato.

Si è conclusa sabato 8 Febbraio la nona edizione di OlioOfficina Festival, la kermesse ideata da Luigi Caricato che gira intorno al mondo degli oli da oliva e ai condimenti, tenutasi a Milano presso Palazzo delle Stelline. Per il secondo anno consecutivo Biorussi, storica azienda olivicola di Carpino, è tra i protagonisti dell’evento portando a casa ben quattro riconoscimenti.


Due sono stati i premi assegnati per gli oli aromatizzati ai profumi del Gargano, linea nata dall’unione dell’extravergine di ogliarola garganica con gli estratti naturali ottenuti dai profumi delle essenze del Gargano, gli unici aromatizzati pugliesi classificati nella “categoria aromatizzati”.


Per il concorso “Le forme dell’olio” sono arrivati, invece, il premio “oli da viaggio” riservato alle linee che non superano i 100 ml, e due menzioni d’onore: una per l’extravergine Marì, la linea di ceramica dedicata alla novantottenne nonna Maria e una per l’extravergine Macchia Rotonda, la new entry in casa Biorussi dall’impronta fortemente innovativa rispetto all’attuale proposta di bottiglie di olio.

 

"Questo ci fa onore e ci riempie di orgoglio - dice Maria Giulia Russi, titolare della Biorussi – dimostrando che seguire le proprie idee con passione porta ai risultati; non ci aspettavamo quattro riconoscimenti ed è importate per noi viste le nuove proposte che stiamo lanciando sul mercato. Le linee di olio con cui abbiamo partecipato sono il risultato di restyling totale del packaging e del logo aziendale curato da “Ddum Studio” di San Marco in Lamis, giovane studio creativo che ha percepito e captato dal primo istante la nostra filosofia aziendale e il forte legame che abbiamo con il territorio. La nostra azienda a conduzione famigliare si avvale di circa 60 ettari di ulivi, pratichiamo l’agricoltura biologica da circa trent’anni e questo significa applicare maggior impegno e sacrifici rispetto a quella che può essere una produzione non bio. In questo modo garantiamo al consumatore un’elevata qualità del prodotto seguendo con cura ogni fase della lavorazione e della trasformazione; il successo a Milano ci ha incoraggiato tanto e ci spinge a fare sempre di più e meglio perché gli sforzi per ottenere la qualità vengo ripagati".

"L’azienda Biorussi crede nell’importanza di curare l’immagine, stare al passo con la richiesta di un consumatore sempre più esigente e consapevole, ma è altrettanto importante valorizzare il territorio attraverso i propri prodotti – racconta Maria Giulia Russi - , tant’è che l’azienda da dieci anni organizza ad agosto nella propria location un evento mirato a promuovere l’artigianato e i prodotti del territorio attraendo l’attenzione dei turisti regalando loro l’emozioni, i sapori e i profumi del territorio garganico infatti da qui il nome I sapori dell’arte".

Sul palco di Olio Officina anche il racconto delle radici dell’azienda, il paese di Carpino ricordato nella bottiglia di ceramica Marì realizzate dal maestro artigiano Paolo D’Aniello di Terlizzi con il fiore della vita, simbolo medievale presente spesso sulle antiche pietre del centro storico del borgo garganico.

 

"Il potenziale del nostro territorio è tanto ma serve più entusiasmo e apertura all’innovazione da parte dei giovani, voglia di collaborare – afferma Domenico Russi-. Carpino basa la sua economia sull’agricoltura e noi vogliamo lanciare il segnale che qui le possibilità di crescere ci sono e speriamo che questo sia di incoraggiamento ai tanti giovani che emigrano in cerca di lavoro" .

PUBBLICITA'

LocandinaAforisweb

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”