Mercoledì, 04 Aprile 2018 08:58

Escursione a Valle della Monaca, tra le grotte dei pastori di San Giovanni Rotondo

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)

Domenica 8 aprile escursione nel Gargano, tra paesaggi antichi e sapori veri, destinazione della camminata sarà una vera masseria del Gargano dove si conoscerà la lavorazione del vero caciocavallo (e non solo). Lasciati alle spalle gli abbondanti pranzi pasquali arriva l'ora di mettere corpo e mente in movimento nella splendida natura primaverile del Gargano.


Domenica 8 aprile è organizzata un'escursione aperta a tutti nel territorio di San Giovanni Rotondo e più precisamente a Valle della Monaca, un ambiente peculiare del Gargano caratterizzato dagli adattamenti che gli uomini, nei secoli, hanno praticato sul paesaggio al fine di renderlo produttivo: muretti a secco, masserie e pagliai, tracce della pastorizia del Gargano integrate perfettamente con la bellezza della natura del luogo.


Si tratta di un paesaggio costellato di grotte abitate fino a 50 anni fa dai pastori che, tra queste valli, passavano una vita intera secondo stili di vita tramandati di padre in figlio da secoli e ancora oggi resistono ai segni del tempo i terrazzamenti che, pietra dopo pietra, gli uomini costruivano per strappare alla natura impervia piccoli appezzamenti coltivabili.


Osservando l'ambiente circostante saranno evidenti le tracce della natura geologica del Gargano, che si impareranno a osservare e leggere con il geologo Gianluca Russo, tra fossili e segni dei grandi movimenti tettonici del Gargano. Dopo circa 2km si giungerà nella masseria della famiglia Placentino, dove apprezzeremo la maestria dei massari nella lavorazione dei formaggi tipici degustando i sapori di questa terra, a tratti aspra e ruvida ma sempre bella e accogliente. Meta finale sarà la cosiddetta "Grotta del bambinello", una cavità sulla sommità di uno sperone di roccia, localmente chiamato "Picone", che ospita una importante reliquia sacra legata a San Pio.

 

Appuntamento alle ore 9 al Bar in località "Le Matine". L'escursione si concluderà nel primo pomeriggio e l'intero percorso ha una lunghezza di 5km. Il contributo di partecipazione è di soli 10 euro e comprende la guida, il geologo e la degustazione in masseria; è obbligatoria la prenotazione al 3931753151.


L'organizzazione è a cura della guida turistica Domenico Sergio Antonacci in collaborazione con Giuseppe Placentino.

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”

 

Giuseppe Limosani Il Maestro Partigiano