I visitatori potranno ammirare e riscoprire gli utensili di un tempo e gli arredi semplici e rudimentali delle abitazioni, dal rito “dell’affascinaturë all’attività della scuola, dalle ricamatrici alla “massarijë”, il covo dei briganti, fino a giungere alla Santa Natività.
“Esprimo il piu profondo rammarico per la bocciatura di un mio emendamento finalizzato a garantire il servizio di cabotaggio marittimo tra Manfredonia, porta del Gargano, Rodi Garganico e le Isole Tremiti”
Domani, 23 dicembre, alle ore 18.30, nell'Auditorium delle Clarisse di Monte Sant'Angelo, la presentazione e proiezione dello short movie di Alessandro Piva. "Dove la vera meta è il viaggio lento, potente antidoto alla frenesia di certi ritmi della vita contemporanea"
"Bisogna vigilare sul Piano industriale, che sicuramente sarà depositato al MISE: è a quel tavolo che si giocherà la partita vera", avvertono gli azzurri della città Unesco del Gargano
Venerdì, 15 Dicembre 2017 11:55

Rignano Garganico: XX edizione del Presepe Vivente

Scritto da
Il piccolo comune del Gargano torna ad essere il protagonista delle festività natalizie con una nuova ed importante edizione del Presepe Vivente, il 19 dicembre, dalle ore 9,00 alle ore 13,00, il 26 dicembre e il 6 gennaio dalle ore 16,00 alle ore 21,00.
Domenica, 10 Dicembre 2017 09:19

Imbiancate le "Città santuario" del Gargano

Scritto da
Tre foto scattate dai nostri lettori e pubblicate sui social raccontano il fascino dei santuari imbiancati di: San Matteo (San Marco in Lamis), San Pio (San Giovanni Rotondo) e San Michele (Monte Sant'Angelo)
Domani, venerdì 8 dicembre, nella chiesa Matrice di Rignano Garganico, il Centro Studi Tradizioni Pugliesi, propone un concerto-conferenza su Domenico Corigliano, il compositore rignanese del XVIII secolo
Una novità per tutti i ragazzi della città di San Marco in Lamis e per quelli dei paesi limitrifi: dal 6 dicembre sarà attiva la cassetta postale di Babbo Natale
“Quali sono i paesi più belli d'Italia? Antichissimi borghi medievali, castelli arroccati su speroni rocciosi, casette bianche abbracciate da boschi segreti e panorami mozzafiato su paradisi naturali: ecco la lista delle 20 città italiane più belle stilata da Skyscanner per il 2017!” – si legge sul sito di Skyscanner, uno…
L'evento, alla sua seconda edizione, è promosso dall'Assessorato al Turismo e Cultura del Comune di Vieste (Graziamaria Starace - Cultura; Rossella Falcone - Turismo) ed ha come obiettivo quello di rendere attrattiva la capitale pugliese del turismo balneare anche nel periodo invernale
Pagina 9 di 33

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”

 

Giuseppe Limosani Il Maestro Partigiano