Mercoledì, 04 Marzo 2020 09:54

La Polisportiva Sammarco batte anche il San Nicandro

Scritto da  A cura della Polisportiva Sammarco
Vota questo articolo
(0 Voti)

Battuto 4 a 1 un ottimo San Nicandro Calcio, la capolista raggiunge quota 39 punti,terza vittoria di fila in questo inizio di girone di ritorno per la squadra di mister Di Claudio.

Dopo la sosta non poteva partire meglio la prima squadra di San Marco in Lamis: questa è infatti l'ottava vittoria su otto incontri casalinghi e la 13a vittoria in assoluto; i Granata vantano il miglior attacco, con 58 reti segnate e la miglior difesa, con solo 14 subite (la migliore retroguardia tra i campionati dilettantistici pugliesi). Sono numeri che iniziano a diventare importanti e che fanno ben sperare per il prosieguo dell'avvincente campionato di Terza Categoria.

 

La partita di domenica poteva riservare sorprese e la giornata non era infatti cominciata con i buoni auspici: Cursio e Villani si erano presentati febbricitanti e Mazzantini si era fatto male ad una mano durante il riscaldamento, senza contare la pesante assenza di Ianzano, in recupero dall'infortunio. Ma i tre campioni hanno stretto i denti e hanno indossato gli scarpini per dare, come sempre, tutto sul campo.

 

Il risultato di 4 a 1 non inganni, perché se c'è stata una squadra che al “Tonino Parisi” ha fatto bella figura, mostrando carattere, tenacia, organizzazione di gioco, impegnando diverse volte il portiere granata, questa è stata sicuramente il San Nicandro Calcio. Ma alla bella prestazione dei vicini garganici va aggiunta la grande prova di forza del Sammarco, che forse domenica ha disputato la sua gara migliore.

 

Ruggieri “Mazzantini” ha effettuato degli interventi strepitosi, specie nel secondo tempo, anche su tiri ravvicinati e ripetuti; la difesa a quattro con Tenace, Bonfitto, Cursio e il rientrante Poppa hanno dovuto frenare un attacco biancoazzurro vivace e intraprendente e lo hanno fatto brillantemente; il trio di centrocampo Ciavarella - Masullo - Potenza N. ha dovuto fare gli straordinari e, se nel primo tempo ha sofferto molto gli inserimenti e le smarcature degli scaltri centrocapisti sannicandresi, nel secondo ha dimostrato forza, intelligenza, dinamismo e polmoni d'acciaio; il tridente d'attacco poi con Villani, Potenza S. e Colletta (tutti e tre a segno) ha sciorinato giocate d'alta classe e goal da antologia. Insomma una bella partita che ha deliziato e divertito i 130 spettatori del “T. Parisi”.

 

FORMAZIONI e CRONACA:

POL. SAMMARCO: 1 Ruggieri M. - 2 Tenace G. - 3 Poppa A. - 4 Ciavarella C. - 5 Cursio M. - 6 Bonfitto A. - 7 Masullo A. - 8 Potenza N. - 9 Villani L. - 10 Potenza S. - 11 Colletta S.

In panchina: 12 D'Amico P. - 13 Totta L. - 14 Cursio A. - 15 Lizzadro L. - 16 Mimmo A. - 17 Palumbo F. - 18 Giuliani W. - 19 Massaro M. - 20 Ramunno G.

Allenatore: Di Claudio L. - Dirigenti: Ceddia M. - La Riccia L. - Nardella P. - Pirro G. - Soccio P.

S. NICANDRO CALCIO: 1 Gaggiano A. - 2 Santucci A. - 3 Di Lella M. - 4 Cruciano G. - 5 Camato F. - 6 La Porta L. - 7 Penna D. - 8 Di Nauta D. - 9 Russo A. - 10 Caruso L. - 11 Di Paola L.

In panchina: 12 D'Andrea M. - 13 De Cato P. - 14 La Torre L. - 15 D'Apote M. - 16 Melchionda A. - 17 Florio A.

Arbitro: Gioia F. di Foggia

RETI: Ciavarella al 27' pt; Villani al 9' st; Potenza S. al 22' st; Colletta al 27' st.

Ammoniti: Villani , Tenace G. , Poppa A.

 

La partita inizia con le due squadre che subito si affrontano a viso aperto.

Le prime opportunità per andare in vantaggio sono per i padroni di casa: al 3' Simone Potenza tira a lato da buona posizione.

Al 4' discesa di Giuseppe Tenace e tiro velenosissimo del terzino che viene deviato in angolo dal portiere ospite.

Al 5' punizione battuta da Masullo dalla destra, Potenza S. prova a deviare in rete di testa ma la palla va fuori dallo specchio.

Al 7' altra ghiotta occasione per il Sammarco: Potenza S. Viene imbeccato in area, ma la sua deviazione verso la porta è debole.

Al minuto 8 è il San Nicandro ad affacciarsi dalle parti di Ruggieri: veloce contropiede sulla destra, Russo riesce a servire Di Paola all'interno dell'area, tiro e palla che scheggia il palo esterno!

 

Gli ospiti prendono coraggio e ci riprovano al 10' sempre con Di Paola: tiro da fuori insidioso e angolato che Ruggieri deve parare i due tempi.

Al 15' è Masullo a provare dal limite dell'area, ma la sfera finisce oltre misura.

Il Sammarco inizia ad attaccare con più veemenza cercando il goal del vantaggio.

Al 16' percussione centrale di Ciavarella, palla a sinistra a Colletta che tenta il colpo, ma sbaglia la mira.

Al 18' per il San Nicandro prova Di Nauta da fuori area, ma il tiro è centrale, facile la parata per il portiere granata.

Al 20' bel cross di Colletta, il portiere Gaggiano anticipa in uscita Potenza.

Al 22' altro cross in area, Villani devia il pallone di testa, ma non riesce ad impensierire Gaggiano.

Al 23' bellissima azione dei granata: Masullo ruba palla, la scarica indietro a Potenza N. che a sua volta la dà a Poppa, che passa a Colletta sulla sinistra, che imbecca Masullo, il quale si districa dalla morsa di tre avversari, scatta in avanti quasi fino alla linea di fondo dalla quale crossa a centro area dove arriva di gran carriera Ciavarella che all'altezza del dischetto tira forte a botta sicura ma spara la palla leggermente alta sulla traversa.

Al 26' cross di Ciavarella e colpo di testa di Colletta che finisce fuori.

Un minuto dopo ancora Sammarco in avanti, Potenza tira, la difesa respinge, il pallone finisce sui piedi di Carmine Ciavarella che dai 25 metri fa partire un bolide che si insacca in rete. Uno a zero!

Gli ospiti provano a reagire, ma i tentativi di affondo del San Nicandro vengono rintuzzati dalla difesa di casa.

Al 31' azione manovrata a centrocampo dei biancocelesti, punizione battuta a centrocampo Di Lella che serve Penna che passa la sfera al n° 10 Caruso che centralmente dai 20 metri scarica a destra per Penna solo in area sulla destra, Poppa s'interpone tra l'attaccante e la porta, il n°9 biancoceleste prima tergiversa, poi serve un preciso assist a Caruso che dai 15 metri fa partire un tiro velenoso che fortunatamente manda a lato.

Sul rovesciamento di fronte i Granata ottengono un calcio d'angolo. Cross ben calibrato e intervento di testa di capitan Bonfitto, palla però alta sulla traversa.

Caruso ci riprova al 33', palla intercettata dalla difesa.

La partita si gioca soprattutto a centrocampo con scambi continui e ripetuti rovesciamenti di fronte.

Al 40' bel lancio da centrocampo per Di Paola che di prima intenzione prova a beffare la difesa di casa, la mira però è sbagliata.

Al 44' dagli sviluppi di un calcio d'angolo altra occasione di testa per i Granata, ma il portiere biancoazzurro smanaccia provvidenzialmente salvando i suoi pali.

Si va negli spogliatoi con le due squadre che hanno entrambe giocato un bel calcio, ma con i padroni di casa in vantaggio di una lunghezza.

Alla ripresa del gioco le squadre continuano ad affrontarsi a viso aperto, con il San Nicandro che cerca di mettere pressione alla Capolista.

Al 3' contropiede dei Granata con Nicola Potenza che supera due avversari, scambia con un compagno, si avvicina all'area avversaria, fa esplodere un tiro di destro ma il pallone finisce fuori misura.

Al 5' bellissima azione in velocità del Sammarco: traversone di Tenace dalla difesa, palla raccolta da Potenza S. sulla tre quarti, l'attaccante prova a superare l'avversario, palla prima rimpallata da un difensore biancoazzurro, poi rimandata in avanti da Ciavarella con un colpo di testa verso Villani che entra in area dal vertice destro, crossa al centro dell'area imbeccando Colletta che tira a due passi dalla porta, il portiere interviene, la palla gli sfugge di mano e finisce nei pressi di Simone Potenza che ribadisce in rete. Il raddoppio però viene annullato dal Sign. Gioia per una presunta carica al portiere.

La Polisportiva spinge di più, vuole fortemente il raddoppio.

Infatti al 9' arriva l'atteso goal: Bonfitto imposta, serve Tenace a destra che prova ad imbeccare Villani che viene anticipato; sulla ribattuta giunge Nicola Potenza che spedisce la palla al fratello Simone; il n° 6 biancoazzurro, La Porta (il sosia di Lautaro Martinez), anticipa l'attaccante, ma serve involontariamente Villani che dai 20 metri supera un avversario e parte a razzo verso la porta, il portiere Gaggiano esce per chiudergli lo specchio, il bomber tenta il pallonetto, il n° 1 ospite riesce ad intercettare incredibilmente il tiro, deviando il pallone che però ritorna sui piedi dello stesso ingegner Luigi Villani che destreggiandosi in mezzo a due avversari deposita in rete. Due a zero per il Sammarco!

 

Il San Nicandro Calcio non ci sta e prova ad accorciare le distanze. Corner battuto dalla sinistra e doppio miracolo di Mazzantini sue due tiri ravvicinati. Secondo corner, palla che rimbalza alta in area, i difensori vanno a vuoto, la palla poi finisce al limite dell'area dove di testa viene servita nuovamente a campanile verso il secondo palo, mischia di giocatori e palla che finisce in modo rocambolesco in rete.

Al 55' sono due a uno. Segnatura di Russo.

Alla ripresa del gioco Colletta ci prova on un tiro dalla sinistra, Gaggiano para.

Al 57' brutto fallo di Nicola Potenza sul n° 7 Penna, il playmaker viene graziato dall'arbitro.

La partita si accende sempre di più, il Sammarco vuole allungare, il San Nicandro vuole agguantare il pareggio.

Al 75' bel lancio dalla sinistra di Nicola verso il fratello Simone appostato in area, ma la punta sfiora soltanto di testa la sfera.

Al 68' arriva il terzo goal: l'azione parte dalla sinistra, Masullo serve Potenza N. a centrocampo che smista per Ciavarella che avanza e serve Tenace che arriva dalla destra, bel pallone messo nell'area piccola dove arriva Simone Potenza che si libera di due avversari e da due metri infilza Gaggiano in uscita sul secondo palo. E sono tre a uno! Settimo centro stagionale per l'attaccante nato ad Apricena.

Al 73' arriva il goal del 4 a 1: Carmine Ciavarella ruba una palla sulla tre quarti, scambia con Potenza S. che gliela riconsegna, si porta in avanti, si accentra, avanza ancora verso il limite dell'area, senza che gli avversari riescano a fermarlo, Villani si porta dietro i due centrali, mentre Saverio Colletta si smarca sulla sinistra, Ciavarella lo vede e lo serve, il numero 11 prende la mira e di prima intenzione scaglia un forte tiro che finisce alle spalle dell'incolpevole Gaggiano.

Il quarto goal potrebbe ammazzare il match, ma con orgoglio e caparbietà la squadra ospite continua ad impegnarsi fino alla fine.

Di Claudio dà il via al walzer dei cambi: esce Poppa (rientrato da un infortunio) ed entra Leonardo Lizzadro. Dopo cinque minuti entra anche Antonio Mimmo al posto di un affaticato, ma mai domo, Tenace. Al'80' Antonio Cursio rileva Ciavarella, l'autore del primo eurogoal.

All'82' esordisce finalmente in questa stagione una vecchia conoscenza del Sammarco: Fabio Palumbo, un vero bomber di razza, fermo da qualche anno, il quale deve iniziare a metter su del minutaggio.

C'è spazio anche per il giovanissimo Giuseppe Ramunno che rileva l'attuale Capocannoniere del torneo, Luigi Villani.

All'85 si riaffaccia in avanti il San Nicandro che penetra in area, il tiro si infrange su un Super Mazzantini; al 90' ancora un doppio miracolo di Ruggieri ferma i tentativi ravvicinati di Caruso. Nei minuti di recupero va segnalata anche una punizione battuta da Caruso: anche stavolta Ruggieri sventa il tentativo e così cristallizza il risultato sul definitivo 4 a 1.

 

Un match davvero bello e tirato quello di domenica. Soddisfatti i tifosi e la dirigenza tutta per la prestazione e per il risultato. Complimenti al San Nicandro Calcio, l'unica squadra che finora riuscita, mostrando qualità e buon calcio, ad impegnare la difesa di casa per tutto il corso della partita. Davvero straordinari i ragazzi di San Marco in Lamis che pur con alcuni stati febbrili e vari acciacchi hanno tenuto e ben giocato per tutta la partita, mostrando ancora una volta dedizione, spirito di sacrificio e fame di vittoria.

 

Domenica prossima, 8 marzo, la Polisportiva Sammarco affronterà in trasferta il Lesina Calcio. Non sarà certo una passeggiata, perché d'ora in avanti tutte le squadre proveranno a fare lo sgambetto alla Prima della classe. Siamo certi però che i Leoni sapranno mostrare ancora una volta forza, potenza, denti affilati e artigli taglienti.

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”