Lunedì, 16 Novembre 2020 10:49

San Giovanni Rotondo, approvato un impianto di trasformazione dei rifiuti, Palladino (M5s): «Decisione pericolosa»

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)

La giunta Comunale, lo scorso 13 luglio, ha approvato con una la delibera la proposta di una società di costruzione di un impianto di digestione anaerobico per il trattamento dei rifiuti, «Prima di considerare “fattibile” il progetto sarebbe stato più utile ripensare la pianificazione territoriale del ciclo dei rifiuti».

Il progetto a cui si fa riferimento è della società Green Solution s.r.l. per la costruzione e l’esercizio di un impianto di digestione anaerobico per il trattamento dei rifiuti organici urbani (FORSU) finalizzato alla produzione di biogas (biometano) e compostaggio finale. La società propone un progetto per costruire, nei pressi dell’aeroporto militare “Amendola”, un impianto che trasformi i rifiuti organici in biogas, attraverso un procedimento anaerobico (in assenza di ossigeno).

 

L’esponete del M5s, Nunzia Palladino, fa sapere che «All’unanimità, la giunta presieduta dal sindaco Crisetti, ha deciso che tale proposta “allo stato degli atti presentati” sia “dotata di fattibilità”». La portavoce del M5S, e il Meetup San Giovanni Rotondo in MoVimento, ritengono che la decisione della giunta sia assolutamente pericolosa per la salute dei cittadini.

 

In una nota la posizione e le preoccupazioni del MoVimento 5 stelle. «La decisione della giunta è assolutamente pericolosa per la salute dei cittadini. L’Associazione Italiana Medici per l’Ambiente (ISDE) afferma che la combustione del biogas prodotto dalla digestione anaerobica presenta rischi ambientali e sanitari legati alla presenza di batteri patogeni. Ci chiediamo- aggiunge Palladino- come è possibile che il sindaco e tutti suoi assessori, quello all’Ambiente in primis, così sensibili a ogni manifestazione ambientalista, possano prendere in considerazione la proposta di costruzione di un impianto che tratterà tonnellate di rifiuti, probabilmente provenienti anche dalle zone limitrofe, con procedimento e prodotto finale inquinanti. Possibile che deliberino tale proposta come “fattibile”, considerando che l’impianto dovrebbe essere realizzato in una zona completamente vocata alla produzione agricola. Può un impianto del genere essere costruito proprio in prossimità di ettari e ettari di terreni coltivati, mettendo a rischio il lavoro di decine di nostri piccoli agricoltori e la salute dei cittadini che acquistano i prodotti provenienti da quei terreni? ».

 

«Noi riteniamo che prima di considerare “fattibile” il progetto della Green Solution sarebbe stato più utile ripensare la pianificazione territoriale del ciclo dei rifiuti, in accordo con i comuni limitrofi. Che sarebbe stato più opportuno avviare un censimento della materia organica disponibile, anche al fine di pianificare le dimensioni e la reale utilità dell’impianto. Ci auguriamo che questa amministrazione, e il sindaco Michele Crisetti, decidano al più presto di annullare la delibera di giunta che ha dichiarato fattibile la realizzazione dell’impianto». Conclude Palladino.

 

pubblicità3

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”