Giovedì, 22 Ottobre 2020 16:35

San Giovanni R., Reddito di Cittadinanza: “Avviati altri progetti per i P.U.C.”

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)

La cittadina garganica è tra i 400 Comuni italiani ad aver avviato il complesso iter per i P.U.C. «Un motivo di grande orgoglio per tutta la comunità», dichiara il sindaco Michele Crisetti.

Stamattina nel chiostro comunale, il sindaco Michele Crisetti , l’assessore alle Politiche Sociali Mariapia Patrizio, l’assistente sociale coordinatrice Pa.I.S.,dott.ssa Antonella Miscio , hanno incontrato il secondo gruppo dei beneficiari del Reddito di Cittadinanza (in foto), i cui progetti prenderanno avvio lunedì 26 ottobre.

 

Nello specifico, il progetto  "Un occhio vigile: sostegno alla Polizia Municipale”, già attivo dal 24 settembre, è stato integrato con ulteriori 7 unità che svolgeranno servizio di vigilanza anche presso i parchi comunali, per un totale di 25 persone.

 

Inoltre, partiranno altri quattro progetti: “Tutti in campo. Gestione campo sportivo comunale ” (4 unità), “ Servizi igienici pubblici garantiti ” (2 unità), “Servizi cimiteriali ” (5 unità) e “Aperta mente. Sostegno alle attività bibliotecarie” (4 unità). Questi progetti andranno a coprire tutte le aree di competenza del comune e completeranno un percorso che consentirà di rendere pienamente operativo il principio del pieno coinvolgimento dei beneficiari .

 

«In occasione dell’avvio dei primi P.U.C. il 24 settembre, ho espresso orgoglio e soddisfazione per il raggiungimento di quello che era per me un obiettivo molto importante. Oggi posso confermare e ribadire il concetto, in quanto il riscontro ricevuto per i progetti già avviati è stato assolutamente positivo- ha spiegato l’ Assessore Mariapia Patrizio. La risposta mi è arrivata non solo dai soggetti istituzionalmente coinvolti, ma anche e soprattutto dai cittadini, dai genitori degli alunni, dagli anziani che mi esprimono ogni giorno tutta la gratitudine per l’iniziativa realizzata».

 

«Dietro ogni numero, dietro ogni nome, ci sono delle persone con delle storie familiari e noi ci impegneremo sempre a personalizzare il più possibile i progetti, andando incontro alle esigenze e tenendo conto delle capacitàdi ognuno», ha concluso la Patrizio.

 

Anche il sindaco Michele Crisetti , presente all’incontro, ha accolto i nuovi beneficiari del RdC sottolineando un dato non di poco conto: « San Giovanni Rotondo rientra tra i 400 comuni d’Italia, su un totale di 8000, che hanno completato correttamente il complesso iter procedurale per il regolare avvio dei progetti. Un motivo di grande orgoglio per tutta la comunità».

 

pubblicità3

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”