Giovedì, 17 Settembre 2020 09:30

San Giovanni Rotondo: "abbattere le barriere architettoniche",presentato il P.E.B.A. e partiti i primi lavori

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)
Un momento dell'incontro Un momento dell'incontro

Incontro pubblico per presentare il piano per eliminare le barriere architettoniche, un progetto che riguarderà alcune delle strade più frequentate della città, tutti i cittadini potranno collaborare per contribuire alla stesura del progetto.

Il P.E.B.A., Piani di Eliminazione delle Barriere Architettoniche, è uno strumento in grado di monitorare, progettare e pianificare interventi finalizzati al raggiungimento di una soglia ottimale di fruibilità della città per tutti i cittadini. Partiti già i primi lavori, con un finanziamento da 100.000 euro, nei giorni scorsi il piano è stato presentato alla città nel corso di un incontro pubblico. 

 

Ad occuparsi del progetto l’assessore Pasquale Chindamo, «una battaglia di civiltà, volta ad abbattere prima di tutto le barriere architettoniche mentali che albergano in ciascuno di noi. Si tratta di un sogno che parla di civiltà, di rispetto e di amore per la nostra città», ha dichiarato. L’assessore ha riconosciuto, nel corso della presentazione del progetto, il ruolo di sprono di Michele Pagliara, da anni impegnato nell’idea di dotare la città dello strumento utile per la rimozione dei numerosi ostacoli che rendono difficile la mobilità.

 

Il progetto prevede l’abbattimento delle barriere architettoniche in alcune delle strade più frequentate della città, in modo particolare Corso Roma e Via Foggia dove sono concentrati edifici scolastici e uffici. Presenti all’incontro, oltre a numerosi cittadini e associazioni di cittadini diversamente abili, anche il sindaco Michele Crisetti , l’ingegnere comunale Saverio Longo e l’ ingegnere a cui è stato affidato progettista il P.E.B.A., Nicola Ritrovato.

 

Tutti i cittadini potranno collaborare per contribuire alla stesura del progetto, l’amministrazione ha attivato una mail per inviare segnalazioni e suggerimenti per la redazione del piano.

 

 

«Siamo uno dei pochissimi comuni pugliesi che da qui a pochi mesi si doterà del P.E.B.A., un piano di cui, secondo la normativa Nazionale, tutte le Pubbliche Amministrazioni dovrebbero munirsi- ha spiegato il sindaco Michele Crisetti. Stiamo lavorando per realizzare qualcosa che resti e che in futuro, chi ci seguirà, non potrà ignorare. Questo del P.E.B.A. è stato un passo importante per dimostrare a noi stessi, oltre che alla cittadinanza, che interventi di questo tipo si possono e si devono fare, per garantire a tutti, davvero tutti, di vivere appieno la città attraversandola senza pericoli e in totale autonomia. Abbiamo dato inizio ad un percorso nuovo, un cammino di civiltà e non ci fermeremo fino a quando l’ultimo ostacolo non sarà stato abbattuto».

 

pubblicità3

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”