Sabato, 12 Settembre 2020 15:15

Parco del Gargano, Legambiente: “Il Ministro Costa intervenga per chiarire la situazione”

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)
Stefano Ciafani, Antonio Nicoletti e la sede dell'Ente Parco Stefano Ciafani, Antonio Nicoletti e la sede dell'Ente Parco

In una nota stampa, a firma di Stefano Ciafani, presidente nazionale, e Antonio Nicoletti, responsabile aree protette, interviene anche l’associazione Legambiente sulla questione del licenziamento della direttrice Maria Villani, l’associazione chiede l’intervento del Ministro.

 

“Il Ministro Il Ministro Costa deve intervenire con urgenza per chiarire l'origine e la portata dei conflitti in corso nell’Ente Parco nazionale del Gargano. Deve intervenire anche per ripristinare l'operatività di una struttura che deve dedicare tempo e risorse alla conservazione del patrimonio naturale del territorio e promuovere la crescita sostenibile d'intesa con le comunità locali, archiviando le polemiche e la conflittualità istituzionale che ha segnato la storia del Parco nell'ultimo decennio. L'intervento del Ministro è quanto mai necessario anche per evitare che il Parco proceda su scelte organizzative inopportune e diventi terreno di scontro politico in una fase delicata come quella attuale segnata dalla campagna elettorale regionale e di molti comuni del Parco stesso”. E’ questo il commento di Stefano Ciafani, presidente nazionale, e Antonio Nicoletti, responsabile aree protette e biodiversità di Legambiente sulla situazione del Parco Nazionale del Gargano.

 

“Abbiamo bisogno di un Parco pienamente operativo– continuano Ciafani e Nicoletti - perciò chiediamo al Ministro di procedere urgentemente alla nomina dei componenti del Consiglio Direttivo, scaduto dal 22 aprile e non insediato nonostante siano state già definite le nomine della Comunità del Parco e delle associazioni ambientaliste, affinché possa riprendere un cammino di condivisione democratica delle scelte e di attenuazione dei conflitti anche con il territorio che in questa fase confusa sono emersi pesantemente. L'Ente Parco ha bisogno di ritrovare stabilità e certezze organizzative per poter svolgere il suo ruolo nel conservare la biodiversità di un territorio straordinario e con grandi potenzialità ma che sconta ritardi legati alla mancanza di un Piano del Parco, in primis, e di una visione nuova e complessiva delle strategie territoriali che deve compiere che, anche per le difficoltà emerse, allo stato attuale non abbiamo ancora percepito”. Conclude la nota. 

pubblicità3

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”