Venerdì, 24 Luglio 2020 16:02

Tour di Laricchia in Provincia di Foggia, con la senatrice Gisella Naturale

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)
Antonella Laricchia e la senatrice Gisella Naturale Antonella Laricchia e la senatrice Gisella Naturale

Domani a San Giovanni Rotondo, lunedì a Foggia, San Severo e Torremaggiore, turismo e agricoltura, “Fare Impresa tra Cooperazione e Filiera Corta”, Naturale: “Dare valore aggiunto all’agricoltura è un impegno prioritario a cui nessuno dovrebbe più sottrarsi”.

 Un piccolo tour elettorale e non solo per la candidata alla presidenza della Regione Puglia del Movimento 5 stelle. Prima tappa a San Giovanni Rotondo, a sostegno del candidato sangiovannese Salvatore Biancofiore, l’evento si terrà nel Chiostro Comunale alle ore 18.30.  Interverranno oltre alla candidata presidente, il candidato consigliere alla Regione Puglia Salvatore Biancofiore, la senatrice Gisella Naturale e il deputato Giorgio Lovecchio.

 

“È particolarmente significativo per me condividere in questa terradichiara Laricchia – il programma del Movimento 5 Stelle con i candidati e i parlamentari: uomini e donne che da sempre sono impegnati sul territorio, come Salvatore Biancofiore, attivista, ex consigliere comunale che viene dal mondo del volontariato, anima del civismo e dell’impegno sociale nella provincia di Foggia. Insieme a loro riprogettiamo la Puglia e la Capitanata riportando al centro della politica regionale i cittadini e il territorio”.

 

Antonella Laricchia torna in Capitanata Lunedì 27 luglio. Dopo gli incontri di lunedì 29 giugno, la Senatrice del MoVimento 5 stelle Gisella Naturale, componente della Commissione Agricoltura del Senato, promuove un secondo tour di incontri in provincia di Foggia, per continuare a discutere delle strategie di crescita dell’agroalimentare di qualità della Daunia. Il focus di imprese si svolgerà lunedì 27 luglio, dalle ore 9.00 alle ore 20.00.

TOUR27LUGLIOpiccolaAll’iniziativa parteciperanno la consigliera regionale del M5s Antonella Laricchia, candidata alla presidenza della Regione Puglia e il parlamentare europeo Mario Furore. Alle ore 9.00 l’appuntamento a Foggia presso la Futuragri Soc. Coop. Agricola, alle ore 11.00 si terrà l’incontro con l’azienda Rosso Gargano di Foggia, alle ore17.30 presso l’Antica Cantina Soc. Cooperativa di San Severo e, in conclusione, alle ore 19.00 presso la PARENTE Tasty Italian Food di San Severo. Nel primo pomeriggio ci sarà anche un incontro con alcuni esponenti di associazioni di categoria e alle ore 20.30, nella sede del Movimento 5 stelle a Torremaggiore in Corso Italia 16, alle ore 20.30, Antonella Laricchia incontrerà gli elettori. All’incontro di chiusura della giornata in Provincia di Foggia parteciperanno anche i candidati consiglieri.

 

«Sarà un importante momento di confronto, arricchito anche dalla presenza dell’europarlamentare Mario Furore dalla consigliera regionale, e candidata presidente del M5s alla Regione Puglia, Antonella Laricchia- afferma la senatrice Gisella Naturale. Il Ministro Luigi Di Maio ha fortemente voluto il Patto per l’Export”, una vera e propria strategia innovativa per il rilancio dell’export del “Made in Italy”, importantissima soprattutto nella fase post-emergenza sanitaria, ed è proprio Antonella Laricchia che si occuperà per conto della Farnesina della diffusione delle opportunità che il Patto per l’Export rappresenta per le imprese pugliesi. Con l’impatto della crisi economica e con l’emergenza Covid-19, l’intero sistema agricolo nazionale è stato messo in ginocchio. Per tale motivo la politica dovrà fare uno sforzo notevole per sostenere la parte più debole del settore in modo che si possa ripartire dal tessuto imprenditoriale di medie e piccole imprese, vero pilastro dell’economia pugliese-aggiunge la senatrice Gisella Naturale. Il settore agroalimentare del Mezzogiorno conserva ancora un ruolo strategico rappresentando un fattore di traino economico in quanto il suo valore aggiunto ha superato i 19 miliardi di € (ultimo triennio), con 344 mila imprese agricole, 34 mila imprese dell’industria alimentare e con circa 668 mila unità di occupati (il 10% del totale al Sud). In un mercato globalizzato, la competitività delle imprese non può prescindere dalla qualità delle produzioni, nonché dall’innovazione applicata. Anche la Cooperazione può risultare ancora oggi uno strumento virtuoso di aggregazione insostituibile in grado di valorizzare i tanti giovani desiderosi di crescere “in rete”. Identica prospettiva si pone per le donne imprenditrici grazie alla loro creatività che generano un nuovo modello di impresa integrata e sostenibile con più attenzione e tutela del consumatore in termini di sicurezza alimentare, tipicità, origine e aspetti salutistici. Negli ultimi decenni abbiamo visto promuovere dalla politica regionale diversi progetti di promozione: dai Gal ai Distretti agroalimentari, Strade dei Vini e dell’Olio, PSR, tutti modesti, se non a volte, con risultati disastrosi. Oggi più che mai diventa necessario definire una governance efficiente quale cabina di regia in grado di far fronte, non solo alle emergenze, ma anche ad una pianificazione condivisa per definire obiettivi e strumenti volti ad accresce la competitività delle imprese in un sistema di rete integrato. Dare valore aggiunto all’agricoltura è un impegno prioritario a cui nessuno dovrebbe più sottrarsi». Conclude la Senatrice Gisella Naturale.

 

 pubblicità3

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”