Giovedì, 09 Luglio 2020 10:21

Parco del Gargano, Di Brina: “A breve nuova designazione dei rappresentanti nel Consiglio direttivo”

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
il sindaco Di Brina e il sindaco Potenza il sindaco Di Brina e il sindaco Potenza

Polemiche e ricorsi, le elezioni dei sindaci nella Comunità del parco è da rifare, l’annuncio del presidente: “Per l’alto senso di responsabilità e di rispetto verso le istituzioni annuncio che, pur non condividendo  le considerazioni espresse dal direttore generale del Ministero, convocherò a breve la Comunità del Parco”.

Ieri l’annuncio è stato dato dal sindaco di Apricena, Antonio Potenza, “Bisogna rifare le elezioni dei membri della comunità dei sindaci”. Il Ministero si è espresso proprio in merito ad un ricorso del sindaco di Apricena, che ha contestato il metodo con cui si sono svolte le elezioni il 15 aprile. Secondo Potenza, in quella occasione, “venne imposta una elezione a voto palese per garantire le poltrone ai suoi amici di partito” (il riferimento è al Pd e al primo cittadino di Carpino, Rocco Di Brina, ndr). La Comunità del Parco è l'organo consultivo e propositivo dell'Ente Parco ed è costituita dai Sindaci dei Comuni il cui territorio ricade in tutto o in parte in quello del Parco,dal Presidente della Regione Puglia e dal Presidente della Provincia di Foggia. Il presidente della Comunità del Parco è il primo cittadino di Carpino Rocco Di Brina, Sindaco del Comune di Carpino, eletto con deliberazione della Comunità del Parco a luglio del 2018. Nella riunione della comunità, contestata da Potenza, sono stati confermati, a maggioranza e con voto palese, i sindaci che rappresentano le città incluse nell'area protetta: Claudio Costanzucci (Cagnano Varano), Luigi Di Fiore (Rignano Garganico), Michele Merla (San Marco in Lamis) e Michele Sementino (Vico del Gargano).

 

Ed è proprio a Di Brina che, in modo particolare, sono rivolti gli attacchi del sindaco di Apricena. “Mi auguro che il Sindaco Di Brina, abbia l'umiltà di dimettersi da Presidente della comunità dei Sindaci del Parco per acclarata inadeguatezza e chieda pubblicamente scusa a tutti i Sindaci del Parco e alla Citta di Apricena".

 

Arriva questa mattina la risposta del primo cittadino di Carpino: “Per l’alto senso di responsabilità e di rispetto verso le istituzioni e per smentire strumentali e provocatori attacchi polemici annuncio che, pur non condividendo  le considerazioni espresse dal direttore generale del Ministero, convocherò a breve la Comunità del Parco”. Annuncia Di Brina.

 

"Il 7 luglio 2020 è pervenuta alla Comunità del Parco Nazionale del Gargano una nota a firma del direttore generale del Ministero dell’Ambiente con cui si invita la stessa Comunità ad effettuare una nuova votazione per la designazione dei rappresentanti dei sindaci nel Consiglio direttivo dell’ente.Premesso che la votazione avvenuta il 15 aprile 2020, in piena emergenza covid-19, è stata preliminarmente autorizzata alla unanimità da tutti i componenti dell’assemblea e non con decisione monocratica del presidente.Convinto, dunque, della regolarità e della trasparenza con cui quella votazione è avvenuta, potrei respingere ogni richiesta di ripetizione e magari innescare una serie di inutili e dispendiosi contenziosi che comprometterebbero la funzionalità del Parco". Conclude il sindaco Di Brina.

 

pubblicità3

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”