Venerdì, 20 Marzo 2020 08:43

San Giovanni Rotondo, l’amministrazione: “Durante le emergenze non dovrebbero esistere bandiere e colori politici”

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)
Ill sindaco, Michele Crisetti, e Palazzo San Francesco Ill sindaco, Michele Crisetti, e Palazzo San Francesco

“Nei giorni scorsi abbiamo fatto richiesta ufficiale agli organi competenti di poter conoscere il numero dei cittadini risultati positivi al COVID-19. Fino a quando non avremo una risposta e quindi in mancanza di comunicazioni ufficiali, non ci sarà possibile portarvi a conoscenza di questi dati.”

Prima l'elenco di tutte le disposizioni messe in atto dal sindaco e dalla maggioranza di Palazzo San Francesco dall’inizio dell’emergenza Covid-19, poi un messaggio più politico diretto alle forze dell’opposizione, che hanno sollevato perplessità in merito all’operato dell'amministrazione, chiedendo "maggiore tutela e corretta informazione" e, inoltre, anche di "informare la cittadinanza sullo stato attuale dei contagiati dei soggetti positivi e di quelli posti in quarantena" (articolo Fatto del Gargano, 19 marzo 2020).

 

“Chiusura dei plessi scolastici pubblici e privati per interventi di sanificazione, riduzione orari di apertura al pubblico per gli uffici del Comune, sospensione mercato, disposizione della proroga per il versamento della prima rata della Tassa rifiuti, attivazione C.O.C., chiusura al pubblico della biblioteca e chiusura del centro disabili, chiusura cimitero comunale e parchi cittadini, aumento ore di lavoro per il personale della Polizia locale, attivazione servizio di consegna a domicilio di spesa e farmaci, interventi di sanificazione per strutture pubbliche, interventi di sanificazione del centro abitato, del centro storico, delle zone antistanti il Poliambulatorio e Casa Sollievo della Sofferenza, sospensione pagamento parcheggio strisce blu, progetto di servizio di sostegno psicologico, iter per dare attuazione ai primi provvedimenti di sostegno economico, attivazione progressiva dello smartworking per i dipendenti comunali”.

 

«Queste sono le disposizioni adottate ufficialmente dall’amministrazione comunale in tempi assai ristretti, anche rispetto a comuni limitrofi o altre grandi città come Bari, Roma, ed in particolare, si è concordato con l’Assise Comunale di sospendere anche le attività delle commissioni consiliari permanenti, del consiglio comunale e delle conferenze dei capigruppo per limitare al massimo i contatti. Inoltre, si fa rilevare il costante e proficuo dialogo del sindaco e dell’amministrazione comunale con la popolazione attraverso aggiornamenti quotidiani.- Si legge nella nota dell’amministrazione comunale-. Naturalmente siamo in contatto costante con le istituzioni deputate a predisporre gli interventi che si rendono necessari. Nei giorni scorsi abbiamo fatto richiesta ufficiale agli organi competenti di poter conoscere il numero dei cittadini risultati positivi al COVID-19. Fino a quando non avremo una risposta e quindi in mancanza di comunicazioni ufficiali, non ci sarà possibile portarvi a conoscenza di questi dati. In questo periodo così delicato e difficile per tutta Italia, in un momento in cui ciascuno di noi è chiamato a fare la propria parte, tutte le nostre energie sono concentrate a contenere il picco dei contagi. Nulla possiamo fare, non avendone altresì alcuna intenzione, per contenere il picco dello sciacallaggio e della polemica avvenuta in questi giorni, dalle quali ci teniamo ben a distanza. Durante emergenze di questo tipo non dovrebbero davvero esistere bandiere e colori politici: si dovrebbe agire unitamente e al meglio per assicurare alla popolazione vicinanza e per garantire la massima sicurezza mettendo in atto tutte le disposizioni possibili». Chiude la nota di Palazzo San Francesco.

 

 

pubblicitàok

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”