Lunedì, 27 Gennaio 2020 08:35

Tappa Giro d’Italia, mancano i soldi. Gatta: “strade pericolose”, Nobiletti: “soldi solo ai Monti Dauni”

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)
Il Presidente della Provincia di Foggia, Nicola Gatta e il sindaco di Vieste Giuseppe Nobiletti Il Presidente della Provincia di Foggia, Nicola Gatta e il sindaco di Vieste Giuseppe Nobiletti

A rischio la tappa del Giro d’Italia,"La Provincia di Foggia, sia nella componente politica che gestionale, non è stata affatto interpellata da RCS e dalla Regione Puglia nella programmazione della tappa pugliese, ha appreso il tutto dagli organi di stampa", afferma il presidente Gatta.

“Sulla base delle indicazioni di cui alla nota del Dirigente di settore, ho comunicato che non sussistono i presupposti di sicurezza per il rilascio del nulla osta necessario per lo svolgimento della manifestazione ciclistica, di competenza di questa Amministrazione, poiché necessita effettuare lavori urgenti ed indifferibili per ripristino del piano viabile, con una provvista finanziaria di cui non si ha, attualmente, la disponibilità. Il Settore Viabilità provinciale, prontamente interessato dallo scrivente, ha stimato in €2.300.000,00, la spesa complessiva per la realizzazione di interventi urgenti ed indifferibili per ripristino del piano viabile delle suddette strade”. Spiega in una nota il presidente della Provincia di Foggia, Nicola Gatta.

 

Il mancato nulla osta della Provincia di Foggia al passaggio del Giro d’Italia sulle strade della Capitanata a causa delle pessime condizioni della rete viaria, ha fatto arrabbiare il sindaco di Vieste, Giuseppe Nobiletti, che ha immediatamente risposto al presidente della Provincia, Nicola Gatta. “Ho appreso con molto dispiacere l’iniziativa del Presidente della Provincia che, in maniera del tutto improvvida, senza avvisare e coinvolgere Prefettura, Regione e Comuni interessati dal passaggio del Giro, ha comunicato alla direzione  corsa il suo diniego al passaggio della corsa a tappe- scrive il sindaco Nobiletti. Trincerarsi dietro il solito  non abbiamo soldi è assolutamente pretestuoso e non rende onore ad  una Provincia importante come quella di Foggia. È ormai chiaro che i fondi provinciali hanno assunto una destinazione vincolata verso i Monti Dauni”.

 

Alla provocazione del sindaco di Vieste ha risposto il presidente Gatta: “Sono rammaricato per i tentativi di strumentalizzare in senso campanilistico, adducendo un mio favoritismo a favore dei Monti Dauni, a cui sono state destinate delle risorse vincolate dal Programma Aree Interne. Dimenticano i due amministratori, che la Provincia, su mia richiesta, ha ottenuto, nell’ambito del Contratto Istituzionale di Sviluppo della Capitanata, 26 milioni di euro per la S.P. n 28 “Pedegarganica”; 47 milioni di euro per la S.P. n.53 “Mattinata-Vieste”; 9 milioni di euro per la S.P. n. 141 “delle Saline” Margherita di Savoia-Manfredonia; 30 milioni per la S.P. n. 77 “Rivolese” Manfredonia- Cerignola. Tutto questo dimostra che il mio operato è sempre stato rivolto all’intera Capitanata. Auspico che gli amministratori Nobiletti e Rignanese si facciano anche loro carico di sostenere le giuste richieste economiche da me avanzate presso la Regione Puglia al fine di mettere in sicurezza le strade provinciali interessate dal passaggio del Giro d’italia”.

 

 

pubblicità3

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”