Martedì, 09 Luglio 2019 14:48

Manfredonia: Confcommercio continua la battaglia contro l'aumento delle tariffe

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)

"Pronti a proseguire la battaglia al Tar Puglia nel caso in cui il Commissario Prefettizio di Manfredonia, Vittorio Piscitelli, dovesse confermare l’aumento del 300% della tariffa Cosap”. E' quanto ha dichiarato il presidente provinciale, Damiano Gelsomino nell'ipotesi, paventata in queste ore, che venga riproposto l'aumento del canone di concessione negli stessi  termini deliberati illegittimamente dall'Amministrazione Riccardi.

“I problemi sollevati relativi allo sproporzionato aumento - proseguono dall'organizzazione di categoria – non erano solo formali. C'erano anche questioni di merito che giustificano il ricorso che non sono stati, ovviamente, discussi e su cui il Tar non si è pronunciato”.  Il Tribunale, infatti, nell'accogliere il ricorso della Confcommercio ha dichiarato solo l’illegittimità della delibera in quanto assunta dalla Giunta Comunale e non come espressamente stabilito dal regolamento sull’occupazione di suolo pubblico dal Consiglio Comunale, unico organo competente in materia.

 

Per la Confcommercio: “la eventuale giustificazione che l'aumento è dovuto per ragioni di bilancio non sta in piedi. In primo luogo in quanto le somme che con il nuovo atto sarebbero recuperabili sono ben lontane dai 600 mila euro postati nel preventivo. Questo perché gli eventuali incrementi non potrebbero essere calcolati da inizio anno, trattandosi di canone concessorio e non di imposta. Inoltre – evidenziano dall'organizzazione di categoria – le somme relativa alla Cosap, incidono in modo significativo negli equilibri di tante piccole imprese, ma appaiono bruscolini se parametrati ai milioni di buco nei conti lasciati dall'Amministrazione Riccardi. Non possiamo credere che  in una città come Manfredonia si corra il rischio di far chiudere decine di piccole attività per recuperare una percentuale risibile del debito accumulato”.

 

“Siamo consapevoli delle difficoltà in cui opera il Commissario Piscitelli e per questo – conclude il presidente Gelsomino - ribadiamo la nostra piena disponibilità a un confronto di merito per trovare la soluzione più adatta. Quello che non possiamo tollerare è che si scarichino su cittadini e imprese anni di cattiva gestione della cosa pubblica e per questo siamo pronti a proseguire nelle aule dei tribunali la nostra battaglia di principio”.

PUBBLICITA'
pubblicitàESPOSITORE IN LEGNO LOOP

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”