Venerdì, 29 Marzo 2019 17:00

San Giovanni R.: iniziativa dell’ANPI sull’Autonomia Regionale differenziata

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)
La locandina dell'evento La locandina dell'evento

L’ A.N.P.I si fa parte attiva nell’ azione di informazione e di contrasto a norme e iniziative che minano l’ unità nazionale e creano profonde disparità tra i cittadini,interviene il prof. Nicola Colaianni magistrato e docente universitario.

Lunedi 1 Aprile, alle ore 18 presso Sala ex Ospedaletto ( Piazza Santa Maria De Mattias ), la Sezione A.N.P.I. di San Giovanni Rotondo organizza un incontro - dibattito sul tema dell’ Autonomia Regionale differenziata. Si tratta di una tematica della quale la grandissima maggioranza dei cittadini italiani non è affatto informata mentre è una questione che merita un’ attenta e approfondita riflessione.

 

La richiesta di una maggiore autonomia regionale da parte di Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna infatti, non è semplicemente un fatto tecnico-amministrativo ma un processo di grande impatto politico che potrà modificare profondamente il principio di parità dei diritti di cittadinanza degli italiani e il funzionamento di alcuni grandi servizi pubblici nazionali, a partire dalla scuola.

 

Questo in un Paese come l’ Italia dove le differenze territoriali sono già molto marcate e dove il Mezzogiorno è sparito dall’ agenda politica dei vari governi. Considerando che le tre Regioni che hanno richiesto l autonomia sono tra le più ricche del Paese, accettare che il finanziamento dei servizi ( scuola, sanità, ecc)sia rapportato, come da loro richiesta, al gettito fiscale regionale, significa stabilire che i diritti di cittadinanza non sono più universali, ma variano da Regione a Regione a seconda della ricchezza territoriale.

In questo modo si minano i capisaldi dell’ ordinamento costituzionale e in particolare il principio perequativo e i valori solidaristici e cooperativi su cui esso è fondato, prefigurando una vera e propria “ secessione dei ricchi”.

 

L’ A.N.P.I si fa parte attiva nell’ azione di informazione e di contrasto a norme e iniziative che minano l’ unità nazionale e creano profonde disparità tra i cittadini. Intervengono all’ iniziativa: Michele Del Sordo Presidente della Sezione A.N.P.I. di S. Giovanni Rotondo ; la professoressa Alba Siena iscritta A.N.P.I. ; l’ Onorevole Maurizio Galante, Presidente A.N.P.I. Provinciale; il Prof. Nicola Colaianni magistrato e docente universitario.

PUBBLICITA'

pubblicità2

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”