Giovedì, 21 Febbraio 2019 09:02

San Giovanni R., Rifondazione: "Cascavilla ha ceduto a ricatti di mestieranti della politica, è ora di fare squadra"

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(1 Vota)

“Il Partito della Rifondazione Comunista di San Giovanni Rotondo ha accolto con sollievolo scioglimento anticipato della consiliatura e la conseguente decadenza dell'amministrazione comunale guidata da Costanzo Cascavilla”.

 In una nota il Prc di San Giovanni Rotondo analizza la caduta dell’amministrazione Cascavilla e cerca di rilanciare alcuni temi per le prossime elezioni amministrative.

 

La nota

 

“In questi 2 anni e mezzo, il nostro Partito non ha lesinato critiche nei confronti dell'amministrazione e lo ha fatto senza pregiudiziali ideologiche ma sulla base delle scelte fatte e soprattutto di quelle non fatte. Abbiamo spesso chiesto chel’amministrazione agisse, che prendesse provvedimenti sulla gestione e sulla modalità di assegnazione degli spazi pubblici alle associazioni, che evitasse lo sperpero di denaro pubblico in feste ed eventi, che ponesse fine allo strapotere dei pochi che trattavano Palazzo di Città come casa propria. Su alcuni temi abbiamo invano cercato il dialogo con il Sindaco di cui non abbiamo mai messo in discussione le doti morali ma quelle politiche. Costanzo Cascavilla ha ceduto a pressioni e ricatti di mestieranti della politica restando ingabbiato in una trappola dalla quale solo le dimissioni lo avrebbero liberato. Ma come si sa le dimissioni non si minacciano, si rassegnano e Costanzo si è deciso a rassegnarle quando il tempo era ormai scaduto. Il risultato è noto. Nove consiglieri comunali hanno firmato contestualmente le proprie dimissioni facendo calare il sipario sulla consiliatura. Ma le colpe non possono ovviamente ricadere solo sull'ex Sindaco ma sono in larga parte addebitabili ai “soliti noti” a coloro i quali da anni si muovono sullo scacchiere della politica locale con una disinvoltura francamente imbarazzante, passando da un lato all’altro e riuscendo a condizionare sia le scelte politiche sia quelle finanziarie che patrimoniali.

 

Alle prossime elezioni,ahimè, vedremo gli stessi figuri ripresentarsi per il solito "bene della città". L'augurio è che questa volta non solo gli elettori ma anche i rappresentanti politici, la gente perbene disposta ad impegnarsi politicamente e a mettersi in gioco, coloro che realmente tengono a cuore i destini della nostra comunità, capiscano che è ora di fare squadra, che esiste la reale possibilità di costruire qualcosa di nuovo, di pulito, qualcosa che per la prima volta da molti anni tenga fuori dalla gestione pubblica i mestieranti della politica che tanti danni hanno causato alla nostra Città. È probabilmente un sogno. Però è pur vero che se si sogna da soli è solo un sogno, se si sogna insieme è la realtà che cominci.”Chiude la nota di Rifondazione Comunista.

pubblicità1

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”

pubblicita elezioni

 

Giuseppe Limosani Il Maestro Partigiano