Mercoledì, 05 Dicembre 2018 09:31

San Giovanni Rotondo, politica, M5s: «Ma ci state prendendo in giro?»

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(1 Vota)

«Noi siamo convinti che questa sia l’ennesima capriola ad uso e consumo dei soliti mestieranti della politica che ci hanno abituati ad ogni sorta di innaturale alleanza per conservare una poltrona e che dopo aver finito di sistemare i loro interessi (quali che siano), daranno il benservito ai cittadini».

«Due anni e mezzo non sono stati sufficienti ad avviare o concludere il benché minimo progetto e adesso si fa un “contratto” di governo con ben 18 punti programmatici che, guarda caso, sono gli stessi che dovevano essere affrontati in questi due anni e mezzo dalle stesse persone«Ma ci state prendendo in giro?». È questo il commento del M5S alla decisione del sindaco Costanzo Cascavilla che, nella giornata di ieri, ha richiamato i cinque assessori e ha, così, chiuso la crisi amministrativa.

 

«La necessità di ricostituire una Giunta al più presto per il “bene del Paese” ripetuto in questi giorni come un mantra dal Consigliere Cusenza, ha sortito il suo effetto. Come il canto ammaliatore delle sirene è risuonato persuasivo e consolatore il suo “io sono con voi” e adesso, con la forza della sua carismatica benedizione , i nostri amici si avviano a dare vita ad un’amministrazione “bis” con i soliti volti noti. Il Sindaco ha fatto tesoro delle esortazioni del Consigliere Cusenza di qualche giorno fa “Basta ad ascoltare i soliti Consiglieri Comunali. Infatti ne ha ascoltati molti altri!!!! c’è stato un gran cambiamento- scrivono i 5 stelle. Sembra quasi che sia avvenuto un miracolo della potenza della Folgorazione di Paolo sulla via di Damasco: improvvisamente i nostri politici hanno capito qual è la loro vocazione e dopo un bagno purificatore nel fiume Giordano, nel quale hanno lavato tutte le loro colpe, sono pronti a seguire il Messia sulla strada del sacrificio e del servizio al Paese. Non è la prima volta che questi politici cercano di affidarsi ai miracoli, ma è proprio un miracolo quello che occorre per ribaltare le sorti di questo nostro bellissimo, e ormai infelice, Paese.

Non è più tempo di giochetti! il paese è ormai in ginocchio! Coloro che hanno scelto questa soluzione se ne assumono tutte le responsabilità e ne renderanno conto ai cittadini». Chiosano i 5 stelle.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”

 

Giuseppe Limosani Il Maestro Partigiano