Mercoledì, 31 Ottobre 2018 09:53

San Giovanni R., incontro pubblico Gruppo Misto: «noi pronti a firmare, voltiamo pagina uniti»

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(2 Voti)
Un momento dell'incontro Un momento dell'incontro

Critiche al sindaco Cascavilla che viene indicato come il «responsabile del fallimento del progetto politico», i cinque consiglieri non hanno risparmiato critiche anche al consigliere Gaetano Cusenza invitandolo ad essere «più coerente».

 

I consiglieri comunali del Gruppo Misto, Antonio Pio Cappucci, Daniela Di Cosmo, Leonardo Maruzzi, Salvatore Ricciardi e Michele Pennelli, si sono presentati alla città in un incontro pubblico, tenutosi nella sera di ieri (30 ottobre) nel chiostro comunale di Palazzo San Francesco. L’incontro è stato moderato dal giornalista Gennaro Tedesco.

 

«Ci proponiamo anche come soggetto politico da cui ripartire dal punto di vista politico- ha dichiarato il capogruppo Antonio Pio Cappucci- un gruppo che rappresenta oltre un terzo del consiglio comunale. Oggi siamo in una fase di stallo perenne, di immobilismo da cui, secondo noi, non si esce. La città vuole sapere e noi ci poniamo da tramite per far conoscere a tutti la situazione attuale». La consigliera Daniela Di Cosmo, eletta come Cappucci nella lista civica del sindaco Cascavilla, ha raccontato la sua scelta di abbandonare la maggioranza e confluire nel gruppo Misto. «Qualcosa si è rotto nel rapporto con il sindaco, nonostante siamo stati eletti con la sua lista non siamo mai stati coinvolti veramente nelle scelte politiche della sua amministrazione. Non è possibile avallare scelte che hanno portato al nostro Comune a questo stato di disorganizzazione, anche nella gestione delle risorse umane».

 

«Hanno costruito una compagine politica basata sui numeri per poter vincere le elezioni amministrative, stanno dimostrando tutti i limiti di un gruppo che non ha niente in comune – ha detto Leonardo Maruzzi- noi lo abbiamo detto in campagna elettorale, adesso è chiaro a tutti i cittadini». Il consigliere Salvatore Ricciardi ha evidenziato come nel corso di questi anni sono state fatte dichiarazioni in merito ai finanziamenti ricevuti «ma che di fatto non esiste un miglioramento reale della città, in moti casi rischiano di perdere i finanziamenti perché non sono capaci di rispettare i tempi dettati dalla Regione. Noi siamo stati eletti per fare l’opposizione, se sono capaci devono amministrare. Secondo noi sono capaci solo di spendere soldi per le feste che poi non riescono ad organizzare», ha detto facendo riferimento all’ultima festa patronale dove sono stati spesi quarantamila euro per il concerto di Alex Britti. Diretto anche nelle critiche a Cascavilla il consigliere Michele Pennelli, che in chiusura dell’incontro ha lanciato anche un appello per il futuro. «Dobbiamo andare oltre le nostre ideologie di appartenenza, abbiamo bisogno di governare bene questa città, un primo passo può essere l’incontro di questa sera. Ma l’importante è che si chiuda presto l’esperienza amministrativa di Costanzo Cascavilla».

 

Tutti e cinque i consiglieri hanno, inoltre, fatto riferimento al ruolo del consigliere Gaetano Cusenza invitandolo ad essere meno titubante nel decretare la fine dell’esperienza amministrativa della coalizione guidata da Costanzo Cascavilla.

 

 

 

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”

 

Giuseppe Limosani Il Maestro Partigiano