Venerdì, 14 Settembre 2018 15:11

Monte Sant'Angelo, Forza Italia boccia la giunta d'Arienzo: "Prodotto il nulla, meglio staccare la spina"

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

Bilancio negativo, bocciatura netta. E' lapidario il giudizio di Forza Italia: "Amministrazione totalmente assente, programmazione scarsa, risultati inesistenti"

"Negli ultimi tempi - scrivono gli azzurri montanari - abbiamo letto dello sconforto dei commercianti di Monte Sant'Angelo a causa di una scarsa vivacità estiva in città, dovuta, a loro dire, anche ad una scarsa programmazione di eventi di un certo rilievo che avrebbero potuto fare da richiamo per le migliaia di turisti che hanno affollato il Gargano: come dargli torto? E pensare che, se si consulta l'Albo on line del Comune, si capisce bene che, da quando si è insediata, l'Amministrazione d'Arienzo ha elargito, e sta continuando a farlo, così tanti contributi che, se avessero avuto alla base una vera e seria programmazione, avrebbero prodotto ben altri risultati, certamente migliori. Tutto ciò va detto è da imputare, però, non all'azione di una singola o di un singolo assessore, ma al lavoro di una squadra a dir poco inesistente, all'assenza totale dell'Amministrazione comunale che, passati ormai 15 mesi dal suo insediamento, nulla ha prodotto: quel poco che è stato fatto o che viene fatto è il risultato di precedenti programmazioni. Se volessimo fare un primo bilancio – in genere, i primi bilanci si fanno dopo 100 giorni, ma noi ne abbiamo aspettati ben 456 – il responso è a dir poco deludente". Forza Italia mette in fila le mancanza del centrosinistra di governo ad iniziare dall'Assessorato Lavori Pubblici e Urbanistica:"Risultati quasi sufficienti, dovuti alle casse comunali stracolme di soldi e ai progetti già avviati in precedenza (Urbanizzazioni zona Stamporlando/Niviera-Via Falcone e Borsellino; Sistemazione Piazza Carlo d'Angiò; Rifacimento Via Garibaldi e Corso Vittorio Emanuele; Ristrutturazione e riqualificazione Edificio Scolastico "G. Tancredi"; Ristrutturazione e riqualificazione Scuola Materna Zona C1; Ristrutturazione e riqualificazione Scuola Giovanni XXIII ecc.); come chiaro, ad oggi, in quel settore, nulla è stato prodotto o progettato dall'Amministrazione d'Arienzo; Assessorato Turismo/Cultura/Istruzione: risultati quasi sufficienti, ma limitati poiché, se da un lato l'Amministrazione sostiene di aver messo in bilancio soldi, dall'altro ha lasciato sola l'assessora, anzi l'ha commissariata, imponendole un supervisore: non bisogna dimenticare che l'assessora alla Cultura e alla Scuola non può decidere da sola se non mette naso l'addetto stampa del sindaco, nei fatti Capo unico del Settore; Assessorato Bilancio e Sviluppo economico: non pervenuto! Un demerito ce l'ha: aver messo le mani nelle tasche dei cittadini, aumentando la TARI! Politiche Sociali: nulla, se non aver smantellato una struttura e una programmazione di Servizi sociali precedentemente esistenti; Viabilità e Affari Generali, il titolare - Totaro – sembra non essere soddisfatto del lavoro della giunta e della maggioranza. Eppure, dai tanti, tantissimi, selfie pubblicati, questa doveva essere l'Amministrazione "CambiaMonte": a noi sembra che si sia sì cambiato, ma in peggio! È sotto gli occhi di tutti - è l'affondo finale di Forza Italia - che, dopo più di un anno, l'Amministrazione CambiaMonte non sappia quale sia il proprio lavoro. Monte si sta svuotando, è spenta: perché l'Amministrazione, che manca di progettualità, di programmazione e di idee, non si pone degli interrogativi? Facciamo appello a quanti nella maggioranza, sensibili alle sorti della città, sappiano giudicare che il futuro dei cittadini viene prima dell'appartenenza partitica e degli ordini di Partito: staccare la spina in questo momento è la sola medicina migliore per un'Amministrazione che, con la sua inerzia, sta facendo del male alla città".

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”

 

Giuseppe Limosani Il Maestro Partigiano