Giovedì, 13 Settembre 2018 11:15

Festambientesud a Roseto Valfortore, workshop sulla "rigenerazione"

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)
La locandina dell'evento La locandina dell'evento

Legambiente e alcuni comuni dei Monti Dauni hanno intrapreso un percorso di progettazione strategica nell'ottica della rigenerazione territoriale. Sabato 15 un appuntamento che segna una tappa di questo percorso, anteprima di un laboratorio di tre giorni previsto per novembre.

 

Le Aree Interne del Paese segnano un momento di difficoltà aggravato certamente da anni di crisi economica e da un cambiamento strutturale della società e dell'economia che sembra favorire unicamente le aree metropolitane a discapito sia dei piccoli comuni che delle città medie della provincia italiana.

 

In questo contesto le aree interne possono essere competitive e stare in campo ad un'unica condizione: che innalzino il livello della progettualità strategica e che riescano a conciliare l'identità con una grande spinta verso l'innovazione in campo sociale, economico e culturale. Di questo si parlerà sabato 15 settembre a Roseto Valfortore, nella sala del consiglio comunale, in un workshop che è solo l'anteprima di un laboratorio di rigenerazione di tre giorni che si terrà a novembre, promosso da Legambiente sulla scia della summer school sulla Rigenerazione Urbana di FestambienteSud.

 

Questa volta la rigenerazione sarà applicata ad un'area vasta, quella che comprende i sei comuni che gravitano attorno al SIC Monte Cornacchia: Roseto Valfortore, Castelluccio Valmaggiore, Faeto, Celle San Vito, Biccari e Alberona. L'appuntamento è organizzato da Legambiente FestambienteSud e Comune di Roseto in collaborazione con gli altri comuni già nominati e le associazioni Cultural Routes, Cesevoca e Legambiente Monti Dauni e Biccari. Di seguito il programma del workshop di sabato, aperto ad ogni tipo di utenza.

 

Programma

RIGENERARE LE AREE INTERNE
società - economia - cultura - territorio - urbanistica

anteprima
SABATO 15 SETTEMBRE
Roseto Valfortore, sala consigliare del comune

programma
ore 15.30 - incontro per progettisti
ore 17.00 - workshop aperto alle comunità

in chiusura - presentazione di un video documentario su FestambienteSud 2018, come esperienza di rigenerazione culturale attraverso gli eventi, a cura di Gennaro Tedesco.

con
Lucilla PARISI, sindaco di Roseto Valfortore
Carlo PATRIZIO, docente a contratto Sapienza di Roma
Franco SALCUNI, Legambiente
Alberto CASORIA, presidente Gal Meridaunia
Silvano VERGURA, docente Politecnico di Bari
Francesco FIDANZA, docente di statistica Lumsa di Taranto
Chiara PIRRO, architetto
Giulio MANDRILLO, architetto
Antonio CICCONE, architetto
Maria Rosaria RUTIGLIANO, architetto
Michele DEL GIUDICE, camminatore
Gennaro TEDESCO, giornalista
Pierluigi BEVILACQUA, operatore culturale
Gli amministratori e le comunità dei comuni coinvolti

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”

 

Giuseppe Limosani Il Maestro Partigiano