Lunedì, 16 Aprile 2018 09:05

Tagli alla sanità, nota di Rifondazione: “Il Gargano subisce l’ennesimo sopruso”

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)

"La Giunta Regionale decide di trasformare i PPI di Vico del Gargano e Vieste in postazioni di 118. Il taglio penalizzerà una vasta area che coinvolge 46.836 abitanti e che nei mesi estivi accoglie in media circa 300.000 turisti. Appello a tutti i sindaci del Gargano perchè la smettano di defilarsi”.

 

In una nota Rifondazione Comunista  critica la decisione della Regione Puglia di trasformare i PPI di Vico del Gargano e Vieste in postazioni di 118, e si appella ai sindaci del territorio.

 

La nota a firma di Rifondazione di Ischitella e della Federazione Provinciale.

 

“E’ accertato che statisticamente la vita media al Nord è maggiore che al Sud; considerato che al Sud il tasso di inquinamento è minore che al Nord, alcuni autorevoli studiosi hanno interpretato i risultati statistici affermando che il livello di assistenza sanitario al Sud è più scarso che al Nord. Certo, non c’era bisogno di dati statistici, né di autorevoli studiosi per rendersi conto che, soprattutto noi garganici, viviamo una realtà sanitaria, a dir poco, precaria. Ma l’indecenza non ha mai fine; è notizia di ieri che il Gargano subisce l’ennesimo sopruso, la Giunta Regionale decide di trasformare i PPI di Vico del Gargano e Vieste in postazioni di 118. Il taglio penalizzerà una vasta area che coinvolge 46.836 abitanti e che nei mesi estivi accoglie in media circa 300.000 turisti. Saranno garantiti su chiamata solamente l’assistenza e l’eventuale trasporto verso i Pronto Soccorso di riferimento (S.Severo o S.Giovanni per noi garganici); un passo indietro di circa 30 anni, le patologie che vanno dal codice giallo al bianco non avranno più assistenza.

 

Una decisione che non ci meraviglia affatto, tanto è vero che ci siamo battuti in questi anni per mobilitare e sensibilizzare le istituzioni locali a non credere alle promesse tranquillizzanti dei propri rappresentanti politici Regionali, che appena hanno potuto se le sono rimangiate. Non hanno voluto ascoltarci, i rappresentanti istituzionali locali, quando dicevamo di incalzarli chiedendo loro di formalizzare quanto affermato con atti di consiglio.

 

Nella scorsa campagna elettorale, che ha visto coinvolto il nostro comune, Piemontese-Cera e Gentile, durante un comizio a sostegno della lista di Guerra (sostenuta dal PD e SI oggi LeU) hanno smontato la battaglia politica avanzata dalla lista di Rifondazione Comunista, definendola strumentale e frutto di falsi allarmismi e che loro si sarebbero eretti a garanti della difesa dei PPI del Gargano. I risultati si sono visti.

 

Come non ricordare il consigliere Borracino, l’unico che ha supportato la campagna contro la revisione di un piano sanitario, già fin troppo penalizzante per il nostro territorio; ricordiamo sempre che alcune aree del Gargano distano 80 -100 Km dall’Ospedale più vicino. Anche se è venuto meno il suo contributo in occasione del primo dibattito svoltosi a Ischitella a causa di veti posti dai dirigenti locali di SI (oggi LeU) che erano nostri avversari nella locale competizione elettorale.

 

A questo punto, rivolgiamo un appello a tutti i sindaci del Gargano perchè la smettano di defilarsi, si assumano le loro responsabilità nei confronti della cittadinanza e impediscano al Consiglio Regionale di approvare l’ennesimo sopruso ai danni di una terra dove il diritto alla salute è sempre stato un miraggio”.

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”