Mercoledì, 07 Gennaio 2015 14:44

Proteine in polvere, sapete cosa ingerite?

Scritto da 
Vota questo articolo
(4 Voti)

Ogni volta che ingerite un integratore proteico dovreste sapere cosa state ingerendo e sopratutto dovrebbe saperlo chi ve lo vende!


Oggigiorno, sempre di più, vengono usati integratori proteici. Prima di usare delle proteine in polvere dovreste dare un'occhiata più da vicino alla vostra dieta per vedere quello che potrebbe eventualmente mancare.

Gli integratori , come dice la parola stessa, integrano la dieta e vanno presi solo se ce n’è bisogno. Consultatevi sempre prima con un esperto e poi acquistate.

L'acquisto di una proteina in polvere non equivale a comprare un chilo di patate al mercato. WPC, WPI, WPH, Optipep, Peptopro, sono sigle riferibili alle tipologie, poi ci sono le miscele lente, diurne notturne: proteine della soia, siero del latte, dell’albume e così via. La scelta è alquanto varia e i prezzi variano in base alla qualità e al tipo di proteina che si sceglie.

L’anno scorso si è tenuto uno stage sull’alimentazione all’ Oasi Fitness di San Giovanni Rotondo dove Alessandro Galli (pluricampione di Bodybuilding) spiegava la differenza tra le varie proteine in polvere esistenti sul mercato.

Analizziamo un barattolo, 100% WHEY PROTEIN. Non esiste una proteina simile, il 100% è uno slogan, una sigla senza identità scientifica.Sull'etichetta poi compare la formula N x 6.25. Quanti conoscono il significato della suddetta espressione da cui si ricava la percentuale proteica?

Scendiamo nel particolare, “sul poco presente”:non tutti indicano la presenza di lattosio,il produttore della materia prima,la presenza di glutine,la dichiarazione ISO in Italia GMP in USA,l'importantissimo valore biologico.

Esiste anche un punteggio NPU (net protein utilization), misura l’utilizzazione totale della proteina (proteina depositata/proteina ingerita).

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”