Martedì, 28 Luglio 2020 15:42

Manfredonia, riapre il Parco Archeologico di Siponto

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il Parco si presenterà al pubblico arricchito di nuovi percorsi di visita studiati nel pieno rispetto della normativa anti COVID-19 vigente.

Riapre sabato 1° agosto 2020, il Parco Archeologico di Siponto, area archeologica di grande rilevanza che testimonia l'importanza raggiunta dall'antica Siponto in epoca romana prima dell'abbandono degli abitanti nella nascente città fondata dal figlio dell'Imperatore Federico II di Svevia, re Manfredi chiamata Manfredonia. Sarà così possibile immergersi ancora una volta nei luoghi che ospitano i resti della Basilica paleocristriana con l'installazione in rete metallica dell'artista Edoardo Tresoldi e della Basilica medievale di Santa Maria Maggiore.

 

Il Parco si presenterà al pubblico arricchito di nuovi percorsi di visita studiati nel pieno rispetto della normativa anti COVID-19 vigente.

 

Queste le nuove modalità di visita:

·         Ingresso: dal mercoledì alla domenica dalle ore 12.30 alle ore 21.30 (chiusura ingresso alle ore 21.00). Lunedi e martedì chiuso;

·         Numero massimo di ingressi consentito: massimo 50 visitatori presenti nell'aerea del Parco e di massimo 20 visitatori all'interno della Basilica paleocristiana;

·         Durata della visita: massimo 1 ora;

·         Costo d'ingresso: gratuito;

Inoltre, in conformità con le disposizioni dettate in materia di sicurezza sanitaria, all'interno del sito sono state adottate le seguenti prescrizioni:

-          All'ingresso del sito sono stati predisposti in modo visibile tutti i cartelli con le disposizioni emanate dal Ministero della Salute per informare i visitatori sulle modalità di accesso e fruizione: uso obbligatorio di mascherine, pulizia delle mani attraverso appositi distributori di gel disinfettante, distanziamento fisico, ecc.;

-          Prima di accedere, il personale in servizio, munito di appositi DPI (mascherina, e guanti), misurerà la temperatura corporea dei visitatori per assicurarsi che non sia superiore ai 37,5° C;

-          I visitatori dovranno recarsi ai siti muniti di mascherine e guanti che dovranno essere indossati per tutta la durata della visita;

-          Durante la visita si dovrà rispettare il distanziamento fisico di 1 – 2 metri (a seconda della posizione nel sito);

-          Allo scopo di rispettare il distanziamento, la visita presso ogni luogo della cultura avverrà tramite ingressi contingentati (nella quantità e nella frequenza) anche mediante prenotazioni, esodi scaglionati, percorsi di visita obbligati e un numero massimo giornaliero di visitatori;

-          All'ingresso del sito è stato disposto un dispenser dedicato per la distribuzione di gel disinfettante ed un contenitore, all'uscita, per lo smaltimento di guanti e mascherine;

-          Il personale di turno vigilerà sul rispetto delle normative di sicurezza (contingentamento degli ingressi e degli ambienti comuni, rispetto del distanziamento, ecc.);

-          Il piano di apertura prevede un percorso obbligato di visita a cui i visitatori dovranno attenersi scrupolosamente.

 

Tutto ciò non sarebbe possibile senza l'appassionato e attento impegno del personale di accoglienza e vigilanza del sito: Salvatore Rizzuto, Nazzario Saracino, Antonio Sementino.

 

pubblicità3

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”