Martedì, 23 Giugno 2020 09:07

“Vie Erbose”, dalla tradizione orale il libro dei botanici Biscotti e Bonsanto

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)
La copertina del libro La copertina del libro

Le erbe selvatiche raccontate da Nello Biscotti e Daniele Bonsanto, in un volume unico e raro che raccoglie ciò che si tramanda oralmente, una guida nelle erbe che da sempre sono usate nei più apprezzati piatti della cucina garganica, pugliese.

Le erbe selvatiche raccontano storie umane e forse in questo risiede il fascino della ricerca etnobotanica.  In  Puglia,  particolarmente,  contraddistinguono  il  paesaggio  umano  specifiche figure (terrazzani, cicurari, vampasciulari, funjére) che sanno riconoscere le piante e soprattutto raccoglierle. Ne abbiamo conosciuti tanti, autentici personaggi, per la prima volta fieri di presentarsi, farsi conoscere, raccontarsi, in fondo per la prima volta si sono sentiti protagonisti”, si legge nella prefazione del libro di Nello Biscotti e Daniele Bonsanto, “Vie erbose”, con sottotitolo : Le erbe selvatiche nelle bioculture alimentari mediterranee. Il volume di 560 pagine, raccoglie circa dieci anni di indagini etnobotaniche, già pubblicate su riviste scientifiche, e il contributo di oltre 600 informatori e botanici.

 

Un libro unico,raro, che traccia ciò che si tramanda oralmente di generazione in generazione, da mamma a figlia, da nonna a nipote, tanto in cucina quanto nei campi . Le erbe da sempre sono usate nei più apprezzati piatti della cucina garganica, pugliese.

 

«Si tratta di un libro che può essere adoperato anche dagli chef che stanno valorizzando certi piatti tipici il cui ingrediente principale è costituito dalle erbe selvatiche. L’Etnobotanica può venire in aiuto anche in quest’ambito , per creare piatti legati alla tradizione, cioè a ciò che si tramanda». Ha dichiarato il botanico Nello Biscotti in una recente intervista.

 

“Vie Erbose” è stato realizzato con la collaborazione di Carlo Manicone, Marcello Salvatori Elda Hotel-Foresta Umbra e il contributo di Coldiretti Foggia, parte dal passato per documentare il presente e gettare le basi per un futuro in cui le erbe selvatiche trovino lo spazio che meritano in un’ottica “green” dell’alimentazione, dove “mangiare selvatico” e “mangiare spontaneo” significhi appunto “mangiare buono e genuino”.

Info Libro

 

pubblicità3

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”