Martedì, 11 Febbraio 2020 13:58

Vieste, Umberto Galimberti con il Libro Possibile per una lectio magistralis

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)
La locandina dell'evento La locandina dell'evento

L’incontro si terrà alle 20 al cine-teatro Adriatico. Introdurrà l’ospite Giorgia Messa, responsabile comunicazione del Libro Possibile, prosegue a la collaborazione tra la cittadina garganica e la realtà culturale pugliese che organizza il festival di Polignano a Mare.

Prosegue a gonfie vele, dunque, la collaborazione tra la cittadina garganica e la realtà culturale pugliese che organizza il festival di Polignano a Mare e non solo. Una partnership fortemente voluta dall’assessora alla cultura del Comune di Vieste, Graziamaria Starace, con l’obiettivo di rendere la località, già nota per le bellezze naturalistiche e per il patrimonio storico-archeologico, un importante attrattore culturale e artistico. Ciò non solo durante la stagione estiva ma nel corso di tutto l’anno.

 

In calendario, Umberto Galimberti, illustre filosofo, sociologo e psicoanalista italiano. Docente all’Università di Venezia, ha collaborato con il Sole 24 Ore ed è editorialista di Repubblica. Nel corso della sua carriera ha ricevuto il premio internazionale “Maestro e traditore della psicanalisi”, e, nel 2011, il Premio Ignazio Silone per la cultura. È autore di numerosi saggi.

 

A Vieste, in prossimità di San Valentino, Galimberti racconterà l’amore in una conferenza sul tema “Tra la mia ragione e la mia follia ci sei tu”. Il filosofo in diversi suoi scritti si è interrogato sull’origine e sugli effetti di questo sentimento, umano e divino allo stesso tempo. Nel fare ciò, chiama in causa i più grandi intellettuali di tutti i tempi, a partire da Platone. Questi insegna che l’amore è relazione con il divino, dominazione della follia del divino sull’anima razionale dell’uomo: “è violazione dell’integrità dell’io” afferma Galimberti “l’io non governa ma subisce, patisce. Da qui il termine passione”. E ancora “l’amore ci fa entrare in contatto con la nostra follia. Per questo il lessico amoroso si compone di frasi come mi fai impazzire, mi fai perdere la testa”. Come tale è un sentimento ingovernabile ma che ci governa. Il rapporto di coppia, stabile e assoggettato alla regola di fedeltà, non è che un patto tra amanti in risposta al bisogno umano di sicurezza, il tentativo del tutto illusorio di riconquistare controllo e centralità dell’io.

 

“Quando dico "ti amo" che cosa sto dicendo di preciso? E soprattutto, chi parla? Il mio desiderio, la mia idealizzazione, la mia dipendenza, il mio eccesso, la mia follia? Non c'è parola più equivoca di amore”, Le cose dell’amore, Umberto Galimberti (Feltrinelli).

Appuntamento con l’autore, mercoledì 12 febbraio, alle 20, al cine-teatro Adriatico di Vieste. Ingresso libero.

PUBBLICITA'

LocandinaAforisweb

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”