Mercoledì, 28 Agosto 2019 14:30

“Di lago in mare” fa tappa a Vieste

Scritto da  Redazione
Vota questo articolo
(0 Voti)

Open door dedicato alla scoperta di uno dei litorali più pittoreschi del Mediterraneo e del trabucco San Lorenzo. Domenica 1° settembre 2019, Zona Portuale – Molo Sud Est, Vieste

Tappa imperdibile per “Di lago in mare” a Vieste, la Perla del Gargano che incanta con le spiagge rosa argento, le acque limpide e cristalline, le alte falesie e le 26 grotte marine.

Domenica 1° settembre il ciclo di eventi organizzato dal Gal Gargano Agenzia di sviluppo, dopo aver esplorato il borgo e la costa di Rodi Garganico, continuerà andando alla scoperta della città più orientale del promontorio del Gargano, a metà strada tra Peschici e l’incantevole litorale di Mattinata.

Sarà il Molo Sud Est nella Zona Portuale di Vieste a fare da location ai diversi momenti di vitalità sociale e culturale – tra visite guidate, degustazioni di prodotti tipici, workshop e show cooking – che hanno l’obiettivo di promuovere l’Economia blu e i suoi pilastri: pesca/acquacoltura, turismo, diportismo, buono stato ambientale del mare e delle lagune.

Si parte alle 10.30 con le attività di informazione e animazione a cura del Gal Gargano e con l’open door “Il Gargano scoperto dal mare: visita guidata all’ambiente marino costiero”. Un viaggio lungo uno dei più pittoreschi tratti di costa del Mediterraneo che permette di andare alla scoperta della più antica tradizione marinara, tra l’azzurro del mare, il bianco delle rocce, le torri di avvistamento cinquecentesche e i trabucchi, giganti di legno simbolo della creatività e della fatica dell’uomo.

Dopo aver ammirato questo meraviglioso litorale – dallo sperone roccioso di Pizzomunno fino alla spiaggia di Vignanotica famosa per la sua falesia che cade a picco nell’Adriatico e le affascinanti grotte marine – alle 12.45 ci sarà il Coffee Break con la degustazione di prodotti tipici della pesca e dell’acquacoltura. Attraverso l’assaggio di questi prodotti sarà possibile scoprire sapori antichi e ricette tipiche, a volte “dimenticate” dell’area del GAL, e diffondere la conoscenza dell’eccellente qualità del pesce del mare e della laguna.

La giornata continuerà alle ore 17.00 con la visita guidata, a cura dell’Associazione Rinascita dei Trabucchi Storici, al trabucco San Lorenzo che è uno degli esemplari meglio conservati di questa antica macchina da pesca, tutelata come patrimonio monumentale dal Parco Nazionale del Gargano in un’ottica di valorizzazione delle antiche tradizioni del territorio. Il trabucco è un’imponente costruzione in legno costituito da una piattaforma protesa sul mare e ancorata alla roccia da grossi tronchi di pino d’Aleppo, tipico del Gargano, dalla quale si allungano, sospesi a qualche metro dall’acqua, due o più lunghi bracci (detti antenne) che sostengono un’enorme rete a maglie strette, il cosiddetto trabocchetto. Secondo la tradizione, il trabucco venne importato nel Gargano dai Fenici, e fu adottato dai pescatori locali per rendere possibile la pesca anche in presenza di avverse condizioni metereologiche.

Il Trabucco San Lorenzo ospiterà l’incontro con Fabio Fiori e la sua scrittura con il sale sulle mani. Attraverso il libro “L’odore del mare – Piccole camminate lungo le rive mediterranee”, l’autore, che è anche marinaio e biologo, racconterà l’odore del mare in una conversazione intima e quotidiana con l’acqua, il vento e la luce, fatta camminando sulle sue rive.

Fiori – che ha pubblicato diversi libri, tra cui “Un mare”, “Orizzonte adriatico”, “Abbecedario Adriatico”, “Natura e cultura delle due sponde”, “Vela libre. Idee e storie per veleggiare in libertà”, “Ánemos. I venti del Mediterraneo”, e scrive di paesaggio, ecologia e cultura del mare su quotidiani, riviste (come “Bolina” e “Lettera Internazionale”), e sul blog www.maregratis.blogspot.com – nel 2011 è stato ospite della zona di pesca, a Lesina e Varano, partecipando al congresso scientifico di Lagunet organizzato dall’Istituto di scienze marine ISMAR CNR di Lesina.

Alle 19.00, dopo i saluti istituzionali, il Gal si presenterà alle comunità costiere con due interessanti workshop. Alle 19.30 è in programma quello a cura della dott.ssa Monica Contegiacomo su “Consumo consapevole dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura: come leggere l’etichetta e riconoscere i marchi”; alle 20.00 quello della dott.ssa Antonella Mirizzi sulle proprietà nutrizionali del pesce povero.

La giornata si concluderà con lo show cooking, a partire dalle 21.30, a cura di esperti del settore gastronomico che porteranno i presenti alla scoperta dei sapori e delle ricette tipiche dell’area marino costiera lagunare.

L’open door e la visita guidata sono ad ingresso libero fino ad esaurimento posti. Per la prenotazione, che è obbligatoria, inviare una email (completa di nome, cognome, luogo e data di nascita, cellulare) all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiamare i numeri 0884.568245 e 0884.564164 entro le ore 18.00 del 29 agosto 2019.

Il progetto vanta il patrocinio dei comuni di Isole Tremiti, Cagnano Varano, Ischitella, Rodi Garganico, Vieste, Peschici, Lesina; di AMP Isole Tremiti – Riserva Naturale Marina, del Parco Nazionale del Gargano e di Puglia Promozione.

“Di lago in mare” è un’attività realizzata nell’ambito dell’Intervento 2.3 della Strategia di Sviluppo Locale del del GAL Gargano Agenzia di Sviluppo – PO FEAMP 2014/2020 – Misura 4.63.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookies

1. Che cosa è un cookie?

2. Come è possibile disattivare i cookies?

Informazioni sui cookies

Che cosa è un cookie?

Che cosa è un cookie? Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato dal computer nel momento in cui un sito web viene visitato da un utente. Il testo memorizza informazioni che il sito è in grado di leggere nel momento in cui viene consultato in un secondo momento. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perché in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies installati nel proprio pc è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni qualvolta si voglia accedere ad un sito visitato in precedenza.

Perché ilfattodelgargano.it utilizza i cookies?

Il sito web ilfattodelgargano.it (di seguito portale) utilizza i cookies al fine di fornire ai propri visitatori un’esperienza di navigazione modellata il più possibile intorno alle proprie preferenze. Tramite i cookies la Fondazione fa in modo che ad ogni visita sul sito non si debbano ricevere o inserire le stesse informazioni. I cookies vengono utilizzati anche al fine di ottimizzare le prestazioni del sito web: essi infatti rendono più facile la ricerca veloce di elementi e prodotti specifici all'interno del sito. Al fine di proteggere i propri dati personali da possibili perdite e da qualsiasi forma di trattamento illecito la Fondazione ha preso opportune misure tecniche ed organizzative.

Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice. Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull'icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”